italcredi
banner ad
italcredi
unieuro

Aule fredde e lezioni sospese all'Eschilo, "non si entra per creare disservizio alla Provincia"

Attualità
Strumenti
Carattere

Gela. “Non c’è bisogno di manifestare ne di niente, semplicemente non si entra”.

E’ questo l’ordine imposto dai rappresentanti d’istituto del ginnasio “Eschilo” ai liceali, chiamati ad avallare “l’interruzione di pubblico servizio dei docenti avviata in collaborazione con la dirigenza”, diretta da Gioacchino Pellitteri.

Assenze giustificate dalla dirigenza. Una richiesta accolta dagli studenti che da sabato disertano le lezioni con il presunto placet della dirigenza che ha voluto, in questo modo, bacchettare l’ente provinciale di Caltanissetta per non avere avviato l’impianto di riscaldamento nei tempi utili.

La reazione di un genitore. La conversazione è approdata anche nella chat privata degli studenti dove accedono docenti e genitori. Uno di questi ha scatenato la reazione del profilo ufficiale del “liceo classico Eschilo di Gela” per essersi indignato, criticando una scuola che giustifica e invoglia l’assenza degli alunni per trarne benefici. Insomma, anche per giustificare "l'interruzione di pubblico servizio dei docenti".

La replica della scuola. “Colpa della dirigenza se un pezzo dell’impianto di riscaldamento si è rotto? – replica la dirigenza del liceo classico dal profilo ufficiale - Colpa della dirigenza se le temperature si sono abbassate drasticamente? Cara signora, carta canta: la dirigenza ha fatto tutto il necessario e nei tempi giusti per garantire le lezioni in ambienti riscaldati secondo la legge”.

Il coinvolgimento diretto dei liceali. A fare da tramite sarebbero i tre incolpevoli rappresentanti d’istituto: Assia Mauro, Giuseppe Gagliano e Mario La Boria, secondo i quali le lezioni saranno sospese almeno fino a giovedì. L’ultima comunicazione recita: “Interruzione di pubblico servizio in collaborazione con la dirigenza, ovvero non si entrerà per creare disservizio alla Provincia. Chiaro?”. Messaggio recepito. Stamattina nessuno si è recato a scuola. La segreteria dell'istituto di via Eritrea, per non smentire l’accordo sancito con gli alunni ubbidienti, avrebbe sospeso temporaneamente l'invio dei messaggi di notifica delle assenze ai telefonini dei genitori. Secondo i bene informati le lezioni riprenderanno solo dopo l’intervento dei tecnici. Si stima entro giovedì.

La festa programmata. Unica eccezione potrebbe essere rappresentata dalla “Notte dei licei classici”. Evento di incontro con genitori e studenti delle scuole medie fissato per venerdì pomeriggio alle 17,30 ma “dopo le 21 a scuola si balla” spiega una docente presentando l’iniziativa “Il futuro nelle loro mani”. Si spera non faccia freddo.

"

"

"

"

Ultimi Commenti

×