italcredi
banner ad
italcredi
unieuro

Gli immobili dati ai privati e le bollette pagate dal Comune, i controlli a rilento: trasferito l'ufficio utenze

Attualità
Strumenti
Carattere

Gela. Continuano, seppur a rilento, i controlli e le verifiche sugli immobili comunali utilizzati da privati e associazioni.

Lo spostamento degli uffici. Gli accertamenti sono stati estesi alle convenzioni e ai rapporti contrattuali alla base degli affidamenti. Allo stato attuale, però, è prematuro indicare eventuali esiti, anche a causa di una serie di “traslochi” tra gli uffici del Comune. Nelle ultime ore, è toccato ai responsabili del servizio utenze, incaricati di verificare quanto spenda l’ente comunale per coprire i costi delle bollette relative proprio agli immobili dell’ente utilizzati dai privati. I funzionari sono stati spostati negli uffici periferici di Cantina Sociale ed hanno lasciato quelli del municipio. “Purtroppo, dobbiamo spesso ricominciare da zero – dice il dirigente Emanuele Tuccio – lo spostamento di un ufficio allunga inevitabilmente i tempi di ripresa, così come l’avvicendamento tra funzionari”. Gli ultimi “traslochi” sono stati decisi per cercare nuovi spazi. “Sono scelte obbligate – dice l’assessore Francesco Salinitro – adesso, dobbiamo organizzare nuovi uffici che verranno utilizzati dai professionisti esterni scelti non solo per le questioni relative al piano regolatore generale ma anche per intervenire su altre esigenze di quest’ente, soprattutto a livello urbanistico. In ogni caso, le verifiche proseguono”. Allo stato attuale, l’amministrazione ha fermato qualsiasi procedura di sfratto dagli immobili comunali, in attesa di completare le verifiche sulle convenzioni che permettono a diverse associazioni, oramai da anni, di utilizzare gli immobili del Comune.  

Aggiungi commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del giornale quotidianodigela.it
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto. Ad esempio, i commenti non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc.
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel disclaimer non verranno pubblicati. Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Codice di sicurezza
Aggiorna

"

"

gaserviceconsulitng