italcredi
banner ad
italcredi
unieuro

Il caso Eni, incontro tra sindacati e commissione sviluppo economico: si punta a sentire i manager di raffineria

Attualità
Strumenti
Carattere

Gela. Si va verso la convocazione dei manager di Eni. Sembra questa la direzione scelta dai componenti della commissione comunale

sviluppo economico che, nelle scorse ore a Palazzo di Città, hanno incontrato i segretari provinciali dei metalmeccanici di Fiom e Fim, Orazio Gauci e Angelo Sardella.

Le difficoltà occupazionali. I sindacalisti non hanno nascosto le enormi difficoltà che si continuano a vivere soprattutto tra i lavoratori dell’indotto. Il cronoprogramma fissato dalla multinazionale, che ha sempre sostenuto di essere in regola con gli obiettivi fissati nel processo di riconversione a green refinery, non corrisponderebbe ai dati degli operai effettivamente impiegati tra gli impianti della fabbrica di contrada Piana del Signore. Tanti hanno già scelto di lasciare la città per cercare ingaggi in altre regioni o all’estero. All’incontro, hanno preso parte il presidente della commissione Carmelo Orlando e gli altri due componenti Vincenzo Giudice e Anna Comandatore. Non c’erano, invece, Antonio Torrenti e Angela Di Modica, da tempo in disaccordo con i metodi di gestione della stessa commissione. Gli stessi segretari provinciali sentiti in commissione hanno ribadito la necessità di un confronto diretto proprio con i dirigenti del cane a sei zampe.

Commenti   

+7 #1 Plutone 2017-01-12 13:06
Ahahahahahaha mi fate solo ridere, il Sindacato e la Politica dopo che avete distrutto e massacrato il territorio, vi state unendo per parlare con i manager di Eni, vi dico solo una cosa i manager di Eni dopo tutte le cose che gli avete combinato, ha voi neanche vi vedono più, saluti a tutti
Citazione

Aggiungi commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del giornale quotidianodigela.it
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto. Ad esempio, i commenti non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc.
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel disclaimer non verranno pubblicati. Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Codice di sicurezza
Aggiorna

"

"

gaserviceconsulitng