italcredi
banner ad
italcredi
unieuro

Il padre aggredito nell'appartamento di Macchitella, il giovane arrestato rimane in carcere

Cronaca
Strumenti
Carattere

Gela. Rimane in carcere il ventiseienne Guido L. Il giovane è stato arrestato, nella notte tra sabato e domenica, dai carabinieri della radiomobile.

L'arresto a Macchitella. E’ accusato di aver aggredito il padre all’interno dell’appartamento di famiglia a Macchitella. Assistito dall’avvocato Dalila Di Dio, il ventiseienne è stato sentito dal giudice delle indagini preliminari Veronica Vaccaro nel carcere di Balate, dove è detenuto. Il suo arresto è stato convalidato dal gip. Nel corso dell’interrogatorio di garanzia, ha cercato di rispondere alle contestazioni messegli dai magistrati della procura. In base alla sua versione, nell’appartamento di Macchitella ci sarebbe stata molta tensione, per via di una serie di incomprensioni con il padre, ma ha comunque escluso di averlo aggredito. Una linea che verrà valutata successivamente dai magistrati della procura e dallo stesso giudice delle indagini preliminari. Intanto, il giovane rimane in carcere.

Aggiungi commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del giornale quotidianodigela.it
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto. Ad esempio, i commenti non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc.
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel disclaimer non verranno pubblicati. Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Codice di sicurezza
Aggiorna

"

"

gaserviceconsulitng