italcredi
banner ad
italcredi
unieuro

La faida di mafia a Milano, confermate le condanne per i capi storici Madonia e Rinzivillo

Cronaca
Strumenti
Carattere

Gela. Condanne confermate dai giudici della Corte di  assise di appello di Milano dopo gli omicidi legati alla faida, interna a cosa nostra, scoppiata nell’hinterland lombardo a cavallo tra anni ’80 e ’90.

La faida nel milanese. Così, ergastoli per Giuseppe Madonia, Antonio Rinzivillo, Grazio Gerbino e Cataldo Terminillo. I magistrati milanesi li accusavano di aver avuto un ruolo negli omicidi di Gaetano Carollo, Alfio Trovato e Carmelo Scerra. Dopo l’annullamento deciso dai giudici della Corte di Cassazione, è arrivato il nuovo verdetto di condanna. Le difese avevano ottenuto una parziale riapertura dell’istruttoria, con l’esame di Calogero Pulci. Le accuse, però, hanno retto. Gaetano Carollo venne freddato a Liscate nel giugno del 1987. Carmelo Scerra morì sotto i colpi dei killer due anni dopo mentre l'azione di morte ai danni di Alfio Trovato scattò nel maggio del 1992. Tutto sarebbe scattato proprio a causa di tensioni interne per la leadership di cosa nostra nel nord Italia. Nel pool di difesa, c’erano gli avvocati Flavio Sinatra, Luigi Colaleo e Vanessa Di Gloria.

"

"

"

Ultimi Commenti

goldbet store popup