italcredi
banner ad
italcredi
unieuro

Documenti falsi per coprire la latitanza, arriva la condanna per Malvin Bodinaku

Cronaca
Strumenti
Carattere

Gela. Un anno e quattro mesi di reclusione per aver esibito documenti falsi ai carabinieri che lo hanno fermato tra le strade di Milano.

Il controllo a Milano. E’ il verdetto emesso dai giudici del tribunale del capoluogo lombardo nei confronti del venticinquenne Malvin Bodinaku. Il giovane albanese, da anni residente a Gela, era latitante da diversi mesi, dopo essersi sottratto ad un provvedimento di espulsione dal territorio italiano. Difeso dall’avvocato Carmelo Tuccio, Bodinaku si è presentato nuovamente davanti ai giudici del tribunale di Milano. Il suo arresto era già stato convalidato la scorsa settimana. La difesa, in ogni caso, ha ottenuto i domiciliari, almeno per questo procedimento. Rimane, comunque, detenuto per altra causa. 

Aggiungi commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni del giornale quotidianodigela.it
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto. Ad esempio, i commenti non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc.
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel disclaimer non verranno pubblicati. Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Codice di sicurezza
Aggiorna

"

"

gaserviceconsulitng