italcredi
banner ad
italcredi
unieuro

Il colpo nell'abitazione di un farmacista, arriva la condanna per un giovanissimo: "Era lui il palo"

Cronaca
Strumenti
Carattere

Gela. Il farmacista inaugurava la nuova attività mentre un gruppo di giovanissimi ladri ne approfittava per entrare nella sua abitazione, alla ricerca del colpo.

Il colpo nell'abitazione del farmacista. Alla fine, venne portato via solo un televisore. Intanto, proprio per quei fatti, è arrivata la condanna nei confronti del ventunenne Nunzio G. Per gli inquirenti, sarebbe stato il palo che avrebbe coperto gli altri due presunti complici. Una versione, però, completamente respinta dal legale di fiducia, l’avvocato Salvo Macrì. La difesa, infatti, ha sottolineato, utilizzando dati precisi, come l’imputato si trovasse, al momento del colpo, in una zona del tutto diversa dello stesso quartiere. “L’imputato – ha spiegato il legale – non avrebbe potuto fare da palo, visto che si trovava in un luogo differente. Peraltro, uno dei giovani entrati in azione ha escluso il suo coinvolgimento”. Il pubblico ministero Tiziana Di Pietro ha chiesto la condanna a sei mesi di reclusione. Alla fine, il giudice Silvia Passanisi lo ha condannato a quattro mesi. Il giovane, incensurato, ha sempre risposto alle accuse, sottolineando l’estraneità ai fatti. Le indagini partirono dalla valutazione delle immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza della zona. Anche su questo punto, la difesa ha messo in luce diverse incongruenze. 

"

"

"

"

Ultimi Commenti

×