italcredi
banner ad
italcredi
unieuro

Il blitz dei poliziotti nell'ovile di San Leo, due fucili e un'auto rubata: Davide Trubia rimane ai domiciliari

Cronaca
Strumenti
Carattere

Gela. Rimane agli arresti domiciliari il ventinovenne Davide Trubia. Gli agenti di polizia del commissariato hanno ritrovato, all’interno di un ovile

riconducibile proprio al giovane, due fucili, risultati rubati, e una Smart, anche questa rubata.


Il blitz dei poliziotti. Trubia, difeso dall’avvocato Salvo Macrì, si è presentato davanti ai giudici del collegio penale che hanno convalidato l’arresto, così come chiesto dal pubblico ministero Eugenia Belmonte. Il giovane, però, si è difeso, escludendo di sapere da dove possano provenire i fucili e l’auto. In sostanza, avrebbe preso le distanze rispetto alla riconducibilità delle armi e dell’auto che, almeno secondo gli inquirenti, erano proprio a sua disposizione. Il blitz dei poliziotti è scattato in contrada San Leo. Gli inquirenti, inoltre, starebbero continuando ad indagare soprattutto nel tentativo di comprendere se il ventinovenne abbia agito insieme a possibili complici e, inoltre, cercando di collegare armi e auto a possibili azioni criminali messe a segno in città. Intanto, la difesa potrebbe rivolgersi ai giudici del riesame di Caltanissetta.

"

"

"

Ultimi Commenti