qdg bingo banner civico
hertz sottotestata nero
italcredi
unieuro

Ferì il fratello a coltellate, ridotta la condanna per Prodi: in appello cade l'accusa di tentato omicidio

Cronaca
Strumenti
Carattere

Gela. Condanna ridotta e cade l’accusa di tentato omicidio, derubricata

in lesioni.
duecci pianetagusto
La condanna ridotta in appello. I giudici della Corte d’appello di Caltanissetta hanno condannato a due anni di reclusione, con pena sospesa, il ventitreenne Umberto Prodi. Era accusato del tentato omicidio del fratello, colpito più volte con un coltello all’interno di un’abitazione di via Biella, tra le strade del quartiere Giardinelli. In primo grado, il giudice dell’udienza preliminare del tribunale di Gela gli aveva imposto la condanna a tre anni e mezzo, mantenendo l’originaria contestazione di tentato omicidio.
lilium comar
Il difensore di Prodi, l’avvocato Flavio Sinatra, ha però impugnato il verdetto di condanna, ribadendo, in appello, come le ferite causate al fratello dall’imputato non fossero frutto di un piano preordinato, ma solo una reazione istintiva, che non causò ferite così profonde. Prodi colpì il fratello soprattutto all’addome e alla schiena. I giudici nisseni hanno accolto le richieste difensive, escludendo l’ipotesi di tentato omicidio e, così, riducendo l’ammontare della condanna. La reazione del giovane, in base a quanto ricostruito dagli investigatori, sarebbe scattata al culmine di un’accesa discussione con il fratello.

"

ad ceramiche

"

cofussi banner laterale

boncini carrozzeria

russello sport donne

Ultimi Commenti

banner cafà carni