qdg bingo banner civico
hertz sottotestata nero
italcredi
unieuro

I diplomi "facili" all'istituto Michelangelo, in appello chiesta la conferma di tutte le condanne

Cronaca
Strumenti
Carattere

Gela.Le condanne già emesse vanno confermate.

duecci pianetagusto
I presunti diplomi facili. E’ questa la richiesta formulata dalla procura generale nel giudizio d’appello scaturito dalla vicenda dei presunti diplomi facili rilasciati all’istituto paritario “Michelangelo” ed in altre scuole collegate. In primo grado, sono arrivate cinque condanne. Quattro anni di reclusione ciascuno per Emanuele Cassarino ed Ernesto Calogero, tre anni e quattro mesi a Giovanni Rapidà, tre anni e tre mesi a Giuseppe Malfitano, due anni e tre mesi per Luigi Rizzari. Assolti, invece, Patrizia Calvo e Libero Lise.
lilium comar
L’accusa, quindi, anche davanti ai giudici della Corte d’appello di Caltanissetta ha confermato le contestazioni mosse agli imputati, che avrebbero falsificato diversi registri di classe, di modo da far risultare la presenza di iscritti che, invece, non avrebbero frequentato le lezioni. Accuse, a partire da quella di falso, nuovamente respinte dai difensori, compreso l’avvocato Giuseppe Nicosia, che hanno già esposto le proprie conclusioni, puntando soprattutto sul decreto d’archiviazione emesso, invece, rispetto alla posizione di iscritti e docenti dell’istituto.
nuovasportmotors
Decreto che nelle scorse settimane è stato acquisito dai giudici nisseni. Per i difensori, non ci sarebbero state irregolarità nella gestione delle procedure all’istituto “Michelangelo” e negli altri al centro di un’indagine condotta dai militari della guardia di finanza.

"

ad ceramiche

"

cofussi banner laterale

boncini carrozzeria

russello sport donne

Ultimi Commenti

banner cafà carni