qdg bingo banner civico
hertz sottotestata nero
italcredi
unieuro

"La gara ponte sui rifiuti non si può fare per legge", il sindaco allontana l'ipotesi di appalti temporanei

Caltanissetta
Strumenti
Carattere

Gela.  “Non ho mai firmato una proroga per la Tekra, né tantomeno sono d’accordo per una gara ponte semplicemente perché non si può fare per legge”.

Il sindaco Domenico Messinese interviene sulla maxi gara sui rifiuti che la società d’ambito della zona Sud della provincia di Caltanissetta (SRR4) . La gara di 7 anni da 150 milioni di euro per tutti i comuni compresi nella Srr4 avrà tempi lunghi. Cosa fare nel frattempo? I sindaci hanno chiesto un parere all’Autorità nazionale Anticorruzione.

duecci pianetagusto

La procedura è stata definita ma trattandosi di una gara che supera le caratteristiche di una gara nazionale prevede tempi lunghi (almeno un anno). Dai banchi del consiglio comunale si spinge verso una gara ponte per evitare prosecuzioni verso la Tekra ma il primo cittadino ribadisce non sarà possibile ipotizzarla. “La gara ponte non esiste – sostiene Messinese – i comuni che le hanno adottate le hanno viste annullare. Il Tar le ha cassate tutte e l’Anac ha denunciato i sindaci che hanno adottato questo sistema per aver aggirato la norma. Ecco perché abbiamo chiesto un parere pro veritate. Di certo c’è che il servizio di gestione dei rifiuti non può essere fermato ma da quando sono sindaco non ho firmato nessuna proroga alla Tekra-. Proprio per garantire la massima trasparenza è stato nominato un Rup ed approvato il piano d’ambito”.

nuovasportmotors

I sindaci della Srr4, di cui fa parte il Comune di Gela, hanno chiesto all’Urega di Caltanissetta di avviare la procedura aperta per l’affidamento del servizio integrato di spazzamento, raccolta, trasporto, smaltimento dei rifiuti solidi urbani differenziati e indifferenziati, compresi quelli assimilati, ed altri servizi di igiene pubblica.

Il problema sono i tempi. Come devono comportarsi i comuni in attesa che la gara venga espletata? Chi autorizza le attuali società ad andare avanti? Di sicuro i sindaci non vogliono rischiare di creare un danno erariale o pagare in prima persona. Da qui il coinvolgimento dell’Anac.  

lilium comar

"

ad ceramiche

"

cofussi banner laterale

boncini carrozzeria

russello sport donne

Ultimi Commenti

banner cafà carni