qdg bingo banner civico
hertz sottotestata nero
italcredi
unieuro

Quattro operai licenziati dopo la chiusura di un reparto, sit-in di protesta alla Ascot

Economia
Strumenti
Carattere

Gela. Si sono fermati, mentre l’azienda ha ribadito la scelta di licenziare

quattro dipendenti, dopo la chiusura di uno dei reparti.
duecci pianetagusto
Il sit-in di protesta. Così, un gruppo di operai Ascot e i rappresentanti della Fiom Cgil, ad iniziare dal segretario provinciale Orazio Gauci, contestano la decisione aziendale. Per i vertici della società, che da anni copre diverse nazioni in giro per il mondo, i quattro lavoratori licenziati non sarebbero più necessari, data la chiusura di uno dei reparti di produzione. Fiom e operai, però, ribadiscono la possibilità che quegli stessi dipendenti possano essere impiegati in altre attività. Nelle scorse ore, hanno organizzato un sit-in di protesta davanti ai cancelli dello stabilimento di contrada Brucazzi.
lilium comar
Proprio il sindacato conferma che l’azienda avrebbe appena ricevuto nuove commesse, tanto da predisporre ulteriori assunzioni. A questo punto, dopo i tentativi andati a vuoto, si profila la richiesta di un incontro, probabilmente con un tavolo istituzionale. Lavoratori e sindacato non escludono nuove mobilitazioni.

"

ad ceramiche

"

cofussi banner laterale

boncini carrozzeria

russello sport donne

Ultimi Commenti

pop varchi nov 2017