Cronaca

Si siede per strada e rischia di essere investita, una giovane soccorsa

Gela. Sì è seduta sull'asfalto di corso Vittorio Emanuele rischiando di essere travolta dalle auto in transito. Sono dovuti intervenire gli agenti di polizia del commissariato e gli operatori del 118 per convincere una giovane ad evitare gesti plateali.

Contratti falsi e cinquanta clienti truffati: processo per un assicuratore


Gela.
Avrebbe truffato almeno cinquanta clienti della sua agenzia assicurativa, facendo leva sui prezzi altamente competitivi praticati. Denaro in cambio di contratti risultati, però, inesistenti. Per questa ragione, si è aperto il processo all’assicuratore Stefano Italiano.
I magistrati della procura gli contestano la truffa continuata per aver incassato quasi quarantamila euro senza, però, garantire alcuna polizza assicurativa.

Morì in fabbrica, tubi collocati senza regole: novità sul caso Romano

Gela. La catasta dalla quale si staccò il tubo che travolse l’operaio trentenne della Cosmi Sud Francesco Romano sarebbe stata collocata nell’area della radice pontile della raffineria Eni in violazione delle norme di prevenzione. Una conclusione che emerge dalla relazione prodotta dal consulente Andrea Rotella, nominato dal giudice delle indagini preliminari Veronica Vaccaro, appena depositata dall’esperto.

Viola gli arresti domiciliari, verrà controllato con un bracciale elettronico

Gela. I suoi spostamenti verranno controllati per il tramite di un sistema in grado di captare qualsiasi movimento. Così, Claudio Domicoli, fermato dai carabinieri del reparto territoriale che lo hanno individuato nei pressi di un bar di via Venezia nonostante avesse l’obbligo degli arresti domiciliari, ha evitato il carcere.

Arrestati per tangenti: no al rientro in servizio di due dipendenti della provincia

Gela. Mancano pochi mesi alla scadenza della loro sospensione ma i funzionari dell’ente provinciale hanno già deciso di prolungarla fino a quando non verrà pronunciata una sentenza definitiva sul caso che li riguarda. G.S. e C.I., dipendenti dell’ente arrestati in città nel novembre di sei anni fa con l’accusa di concussione per aver imposto il pagamento di una presunta tangente al titolare di un impianto per il riciclaggio di rifiuti, sono destinati a non ritornare in servizio.

"Non favorì i clan con la sua cooperativa": Stefano Italiano assolto in appello

Gela. La cooperativa agricola Agroverde non era una macchina da soldi in mano alle cosche e, così, i giudici della corte d’appello di Caltanissetta hanno assolto l’imprenditore Stefano Italiano, presidente della stessa coop, accusato di riciclaggio e favoreggiamento ai clan. In questo modo, è stata accolta la linea difensiva portata avanti dagli avvocati Flavio Sinatra e Franco Pizzuto.

Giro di droga tra Gela e Catania, Lauretta arrestato con 15 chili di marijuana

Gela. I carabinieri di Catania lo hanno arrestato dopo aver scoperto, a bordo della sua vettura, circa quindici chili di marijuana. Vincenzo Lauretta, un ventiduenne con alcuni precedenti penali alle spalle, si trovava nel capoluogo etneo per una rapida trasferta.

Fiamme in via Crispi: incendiata un'altra auto, colpito un operaio

Gela. Si continuano a bruciare macchine in città. Questa volta ad essere presa di mira è stata una Peugeot 307 parcheggiata in via Crispi.

Agli arresti domiciliari ma lo trovano al bar: arrestato un pregiudicato

 Gela. È stato fermato dai carabinieri di fronte a un bar nei pressi di via Venezia. In manette è finito il pregiudicato gelese di 34 anni Claudio Domicoli.

Altre Notizie

Il Comune informa

 

Amici a 4 zampe

 

Pediatria

 

JA Teline IV
Galleria fotografica
JA Teline IV
Video Gallery