italcredi
hertz banner sottotestata
italcredi
unieuro

Forza Italia spaccata in aula? Federico batte i pugni: "Anche Napolitano firmerà la sfiducia...non vogliamo entrare in giunta"

Politica
Strumenti
Carattere

Gela. “La mozione di sfiducia verrà firmata anche dal consigliere

comunale Crocifisso Napolitano. Non ci sono spaccature nel gruppo di Forza Italia”.


"Napolitano firma". A fare la voce grossa, questa volta, è il leader forzista, il deputato regionale Pino Federico, già in corsa per un terzo mandato all’Ars. Gli azzurri sono stati tra i promotori della sfiducia alla giunta ma, fino ad ora, e dopo alcuni tentennamenti, solo il consigliere comunale Salvatore Scerra ha firmato la mozione unitaria. “Napolitano non l’ha ancora fatto solo perché è stato costretto ad un ricovero ospedaliero – spiega il deputato regionale – non ci sono ragioni per non firmare”. Federico non sembra temere l’isolamento politico nell’area di centrodestra, con gli altri gruppi dello schieramento che non sono assolutamente interessati a firmare il documento unitario, condiviso anche dai grillini, dai consiglieri di Sicilia Futura e Articolo 1 e dalle indipendenti Maria Pingo e Angela Di Modica. “Da due anni – continua – chiediamo al sindaco e alla sua giunta di presentare un programma da condividere. Fino ad ora, non mi risulta che l’abbiano fatto. Cosa vuole fare questa giunta sul campo dei rifiuti? Come intende procedere nella vicenda Eni? A quale sviluppo economico sta pensando? In agricoltura quali sono le mosse da seguire? Se il programma è quello iniziale, ovvero quello del Movimento cinque stelle, allora il sindaco può chiedere sostegno ai grillini. A noi, non interessa”.

"Non siamo interessati all'ingresso in giunta". La condivisione di un eventuale programma per la città, però, non passerebbe dalla rimodulazione della giunta. “A Forza Italia non interessa la giunta e non interessano posti di sottogoverno – conclude il forzista – il sindaco deve semplicemente dire cosa vuol fare per i prossimi tre anni. Senza questa chiarezza, la nostra posizione non cambia. Lo sfiduceremo”.

                                                        

"

"

ad ceramiche

"

Ultimi Commenti