qdg bingo banner civico
hertz sottotestata nero
italcredi
unieuro

"Chi è nel Pd vota Arancio"...Di Cristina e i suoi alzano la voce: la corsa di Di Pietro prepara l'ennesima lotta tra i dem

Politica
Strumenti
Carattere

Gela. “Nel rispetto dello statuto, i dirigenti e i rappresentanti del Pd

nelle istituzioni sosteranno i candidati nella lista del partito”.


I dem avvisano tutti. Poche righe, messe giù al termine della direzione provinciale di ieri, e tutti avvisati. Chi sta nel Pd vota i candidati dem, non ci sono altre soluzioni. In sostanza, la segreteria provinciale di Giuseppe Gallé fa proprio il monito che, solo qualche ora prima, era arrivato dal segretario cittadino Peppe Di Cristina e dai suoi. Niente seconde liste, niente liste gemelle. Un messaggio, piuttosto chiaro, rivolto anche ai sostenitori dell’area Emiliano, vicini al gruppo del presidente della Regione Rosario Crocetta che, in città, hanno deciso di sostenere la candidatura, targata Megafono, del commercialista Ennio Di Pietro. I dem cercano di evitare “incomprensioni” politiche e si rivolgono a chi ha scelto strade diverse. La discesa in campo di Ennio Di Pietro, ormai non è più un mistero per nessuno, è stata voluta soprattutto dal capogruppo del Pd in consiglio comunale Vincenzo Cirignotta. Lui non sembra affatto preoccupato, forte dell’intesa regionale stretta tra Crocetta e il gruppo del candidato ufficiale del Pd a Palazzo d’Orleans, il rettore palermitano Fabrizio Micari. In città, però, i dem hanno blindato l’uscente Giuseppe Arancio, la cui ricandidatura all’Ars è stata ufficializzata proprio nel corso della direzione provinciale del partito. Insieme a lui, in lista, ci sono Annalisa Petitto e Massimo Arena. Per quelli dell’area Emiliano, niente posti. In città, al tempo delle primarie per la segreteria nazionale del Pd, quelli di Emiliano si sono radunati proprio dietro a Vincenzo Cirignotta ed Enrico Vella, tra gli uomini più fidati di Crocetta. Il messaggio i dem l’hanno inviato, con l’avallo della segreteria provinciale. Di Cristina, oltre che sui grandi vecchi del partito locale, può certamente contare sull’innesto dei centristi, a cominciare dal neo consigliere comunale Guido Siragusa, ma anche sul presidente del consiglio Alessandra Ascia e su buona parte del gruppo consiliare. La corsa di Ennio Di Pietro, però, potrebbe togliere linfa alla base elettorale di Giuseppe Arancio e la contesa elettorale, a suon di voti, rischia di creare una nuova lotta interna, l’ennesima.  

"

boncini carrozzeria

russello sport donne

"

ad ceramiche

"

cofussi banner laterale

Ultimi Commenti

pop teatro cavaliere pedagna