qdg bingo banner civico
hertz sottotestata nero
italcredi
unieuro

Gara a due per l'Ars tra i grillini, Cancelleri tornerà in città: "Nessun assessore gelese nell'eventuale giunta regionale"

Politica
Strumenti
Carattere

Gela. Mentre a destra e a sinistra, almeno in città, continua

il totonomi in vista delle regionali di novembre, i grillini locali sono in corsa già da tempo.


Cancelleri di nuovo in città. La campagna elettorale l’hanno avviata da settimane, nonostante la necessità di sostenere due candidati all’Ars, gli ex assessori Nuccio Di Paola e Ketty Damante. Anche tra i grillini sarà lotta all’ultimo voto, con l’appoggio al candidato presidente Giancarlo Cancelleri. Il gruppo locale, dopo il comizio estivo di agosto, sta organizzando una nuova visita di Cancelleri in città. Non c’è ancora una data precisa, ma il deputato regionale uscente, probabilmente ancora insieme al vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, vuole incontrare le categorie e gli imprenditori. Insomma, una seconda fase, dopo il contatto diretto con i potenziali elettori che hanno assistito al comizio sul lungomare Federico II di Svevia del trio Cancelleri-Di Maio-Di Battista. Il candidato presidente ha già iniziato a selezionare gli eventuali assessori. “Non ci saranno assessori gelesi – spiega il consigliere comunale grillino Virginia Farruggia – non abbiamo indicato nominativi di riferimento. Pensiamo solo alla nostra campagna elettorale e ad organizzare la nuova visita di Giancarlo Cancelleri che, questa volta, vuole incontrare gli operatori economici e tutte le categorie produttive della città”. Per ora, quindi, i due candidati in lizza si concentrano sul contatto con gli elettori, nel tentativo di superare le perplessità legate alla breve esperienza grillina in giunta. Pochi mesi, conclusi con il divorzio dalla giunta del sindaco Domenico Messinese, espulso dal movimento, e il passaggio all’opposizione.

"

boncini carrozzeria

russello sport donne

"

ad ceramiche

"

cofussi banner laterale

Ultimi Commenti

pop teatro cavaliere pedagna