Accordo di programma flop, niente progetti e soldi sfumati: Di Stefano, “bando è stato un fallimento”

 
1
Il momento della firma dell'Accordo di programma al ministero

Gela. Potrebbero essere in bilico anche quei pochissimi progetti, probabilmente solo due, arrivati alla procedura finale, che dovrebbe poi concludersi con lo stanziamento dei finanziamenti. L’accordo di programma, che doveva essere uno sbocco fondamentale per nuovi investimenti sul territorio (con un totale di venticinque milioni di euro stanziati da governo e Regione), si è rivelato un fallimento. Nato male e finito peggio. Quando in municipio c’era l’ex giunta Messinese, l’accordo di programma e l’area di crisi complessa divennero due punti fermi del programma, interrottosi con la sfiducia. I tavoli romani erano continui, ma alla fine si arrivò ad uno stanziamento complessivo, da ripartire sull’intera area di crisi complessa (più di venti comuni), che subito i sindacati ritennero del tutto insufficiente. Oggi, anche quei venticinque milioni di euro potrebbero rimanere “parcheggiati”, anche a causa di criteri di selezione finanziariamente troppo restrittivi. “Il bando si è rivelato un fallimento – dice il vicesindaco Terenziano Di Stefano – abbiamo alcune notizie non ufficiali e ci è stato comunicato che anche i progetti selezionati, credo due, potrebbero non rispettare i parametri. In sostanza, sono stati persi anni di programmazione e i risultati saranno pari a zero”. Il vice del sindaco Lucio Greco, che si occupa di portare avanti la delega allo sviluppo economico, vorrebbe tentare di riattivare il canale dell’accordo di programma, che venne firmato ufficialmente al ministero all’inizio della fase commissariale.

“L’unica possibilità – aggiunge – è tentare di rinegoziare i termini del bando. Non possiamo permetterci di perdere quelle somme, anche se non sufficienti per oltre venti comuni. Vanno rimesse a disposizione. Sarebbe l’ennesima presa in giro per la città. Senza più la raffineria, con il progetto “Argo-Cassiopea” che dipende da una firma che non arriva, vedere sfumare finanziamenti per venticinque milioni sarebbe un altro terribile colpo inferto a questo territorio”. Doveva essere l’avvio di una nuova fase economica, l’accordo di programma, ad oggi, è solo una scatola vuota.

1 commento

  1. Ma che cosa ci aspettavamo? Avi chi si sapiva che doveva finire cosi.
    A gwla tutto finisce sempre cosi.
    Grazie rosario!!!
    Grazie pd

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here