“Agenda Urbana”, ammissibili progetti per altri 10 milioni: commissioni per sì finale

 
0
Sabato scorso sono stati presentati i risultati fino ad oggi ottenuti con il programma "Agenda Urbana"

Gela. In attesa dei primi decreti per lo sblocco dei finanziamenti, almeno per quei progetti già definitivamente trasmessi in Regione, il programma di “Agenda Urbana” prosegue l’iter, attraverso il gruppo di lavoro e i tecnici interni. Negli ultimi giorni sono stati validati e ritenuti ammissibili a finanziamento progetti per un totale di quasi dieci milioni di euro. Allo stesso tempo, si è fatto il passo successivo della costituzione delle commissioni che valuteranno i progetti. Vale 1.978.692,68 euro quello per la rifunzionalizzazione di un immobile di via Madonna del Rosario, acquisito al patrimonio del Comune perché realizzato senza le necessarie concessioni, e destinato a diventare un centro per soggetti deboli e donne vittime di violenza. Oltre ad essere stato giudicato ammissibile, ora passerà dalla commissione interna. Sono ammissibili anche gli interventi di consolidamento delle terre armate, tra via Borsellino e il lungomare Federico II di Svevia, e dell’area a monte della stessa via Borsellino. Si tratta di progetti per un totale di 4 milioni di euro. La commissione interna valuterà pure il progetto per la realizzazione del polo dell’infanzia nel plesso “Pirandello”. Anche in questo caso, la struttura di attuazione, dopo la prima istruttoria, ha giudicato ammissibile il progetto del Comune. Stesso giudizio per la pista ciclabile che, come da planimetrie, dovrebbe collegare Macchitella al lungomare, per un ammontare di 720 mila euro.

Quelle appena giudicate ammissibili sono solo le proposte avanzate dal Comune di Gela, ma altrettante ne sono state approvate per il Comune di Vittoria, che fa parte dell’Autorità Urbana, coordinata dal dirigente Antonino Collura. Il funzionario segue il programma di “Agenda Urbana”, insieme al vicesindaco Terenziano Di Stefano. Oltre ai dirigenti e ai funzionari interni del municipio, il lavoro tecnico e di coordinamento è stato affidato a due professionisti esterni, l’ingegnere Stefano Sammartino e l’avvocato Evita Lorefice. In queste ore, è prevista una conferenza stampa a Palazzo di Città, alla presenza del sindaco Lucio Greco e degli assessori. Verranno illustrati ulteriori particolari di un programma di finanziamenti, fin dall’inizio ritenuto strategico dall’amministrazione comunale, nel tentativo di non perdere fondi che solo per Palazzo di Città si aggirano intorno ai 20 milioni di euro. Di recente, la Regione ha concesso un’integrazione non inferiore ad 1 milione 600 mila euro. Da Palermo, dovrà arrivare lo sblocco definitivo dei fondi, per attivare le gare e poi aprire i cantieri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here