“Agenda Urbana”, nuovi incarichi: c’è anche quello per gruppo di lavoro

 
0
Collura coordina le attività di "Agenda Urbana"

Gela. In un periodo di fortissime incertezze e con i tagli regionali a tanti finanziamenti, che adeso pesano sulle spalle dell’amministrazione comunale, l’iter di “Agenda Urbana” prosegue, con i relativi incarichi. Ieri, la giunta ha comunicato l’approvazione di tre progetti. Ad oggi, pare che il programma di finanziamento, direttamente gestito dai Comuni di Gela e Vittoria, non sia destinato a subire sforbiciate, più volte assestate dal governo Musumeci ad altri capitoli, come “Patto per il Sud”. Il dirigente Antonino Collura, che coordina le attività insieme all’assessore Terenziano Di Stefano, ha messo la firma sugli affidamenti diretti per il progetto esecutivo del consolidamento delle terre armate della bretella Borsellino e per il servizio di supporto al rup nell’iter che dovrebbe condurre ai cantieri del polo dell’infanzia, nel plesso scolastico “Pirandello”. Nel primo caso, la trattativa, mediante Mepa, è stata conclusa con l’ingegnere Luigi Marino, per un totale (comprensivo anche degli oneri professionali) di quasi 47 mila euro. Il supporto al rup nel progetto del polo dell’infanzia tocca invece all’ingegnere Orazio Portelli, per un totale di quasi 37 mila euro e sempre con affidamento diretto, attraverso la piattaforma Mepa. Sono incarichi tecnici, affidati ai professionisti scelti con la piattaforma informatica.

La novità vera, probabilmente, riguarda invece un terzo incarico, affidato all’ingegnere Stefano Sammartino. Da quando ha avuto inizio l’intera procedura, è il primo affidamento diretto che serve a costruire quello che nelle carte viene definito “gruppo di lavoro” dell’organismo intermedio. Più professionisti, individuati dal municipio, si dovrebbero occupare di attività di supporto nelle fasi di pubblicazione degli avvisi e di selezione delle azioni. L’incarico assegnato, sempre attraverso Mepa, riguarda l’assistenza alla “definizione del processo di attuazione di Agenda Urbana”. Un totale di ventiduemila euro, a tanto ammonta l’impegno finanziario assunto dal municipio e che viene coperto dal fondo economico inizialmente previsto per questi incarichi. Sia Collura che l’assessore Di Stefano hanno spiegato di voler puntare proprio sulla piattaforma Mepa e sugli affidamenti diretti, al di sotto dei 40 mila euro, allo scopo di ridurre i tempi e tentare di evitare qualsiasi ipotesi di taglio dei finanziamenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here