“Agenda Urbana”, si completa pubblicazione bandi: “Così evitiamo taglio fondi”

 
1
Greco continua a lanciare messaggi a Robilatte ai ai dem

Gela. Si sta per concludere la fase di pubblicazione di tutti gli avvisi del programma di finanziamenti “Agenda Urbana”. Nei prossimi giorni, sono previsti gli ultimi bandi. L’accelerazione vera e propria si è avuta durante la fase di lockdown, dato che l’assessorato comunale allo sviluppo economico ha voluto evitare un nuovo caso “Patto per il Sud”, con 33 milioni di euro tagliati dalla Regione, a causa di ritardi (almeno questa è sempre stata l’indicazione ufficiale giunta da Palermo). “Agenda Urbana” assegna al Comune circa venti milioni di euro da destinare a progetti, che sono adesso sintetizzati negli avvisi per le proposte. Sono previsti interventi sulla digitalizzazione, lavori per la realizzazione di strutture assistenziali e per l’infanzia ma anche l’efficientamento dell’illuminazione e degli edifici pubblici. Probabilmente, nel corso della settimana che sta per aprirsi il sindaco Lucio Greco e il commissario del Comune di Vittoria (che fa parte dell’Autorità Urbana), presenteranno i risultati di questa prima fase. Poi, si dovrà arrivare a bandire le gare e servirà affidarsi a professionisti esterni, che potrebbero essere individuati dalla cabina unica che si sta cercando di costruire, anche partendo dal recente elenco reso pubblico da Ghelas. Da questo punto di vista, però, non ci sono ancora molte certezze, anche nell’ottica dell’accordo appena stretto con Cassa Depositi e Prestiti.

“Era fondamentale concludere la fase di pubblicazione degli avvisi e rispettare i tempi – dice l’assessore allo sviluppo economico Terenziano Di Stefano – in questo modo abbiamo risposto alle richieste della Regione e ci mettiamo al riparo da eventuali revoche dei finanziamenti”. Il passo più difficile, come spesso capitato a Palazzo di Città, sarà arrivare ai veri lavori.

1 commento

  1. Bene Agenda Urbana,obbligatorio portare i progetti a termine,ed immediatamente espletare i bandi di gara! Cio’ che non capisco,e lo detto in tutte le salse:COME E’ POSSIBILE FIDARSI DEL SIG. TRAINITO,CHE ANCORA PURTROPPO RISULTA ESSERE L’AMMINISTRATORE DELLA GHELAS,ESPERTO DI GESTIONE CLIENTELARE,PER LA QUALE FINO AD OGGI NESSUNO SI E’ PRESO LA BRIGA DI VERIFICARE???EPPURE INDAGARE,OLTRE CHE LEGITTIMO,DOVREBBE ESSERE OBBLIGATORIO,SOPRATTUTTO PER IL RISPETTO DEI CITTADINI CHE HANNO VOTATO I POLITICI CHE OGGI SI TROVANO A GESTIRE LA CITTA’ DI GELA. MI CHIEDO: COSA C’E’ SOTTO???POSSIBILE CHE NESSUNO DESIDERA FARE USCIRE LA VERITA’ ???OPPURE TRATTASI DI VERITA’ SCOMODA?E’ POSSIBILE CHE TUTTI SANNO DI QUESTA GESTIONE DI TIPO CLIENTELARE E NESSUNO NE PARLA? E’ POSSIBILE CHE TUTTI SANNO, ED IN PIU’ LO SI PREMIA E GLI SI DA LA POSSIBILITA’DI REDIGERE GLI ELENCHI DEI PROFESSIONISTI A CUI ANDRANNO GLI INCARICHI SULL’ENORME GESTIONE DEI PROGETTI E FINANZIAMENTI CHE ARRIVERANNO NELLA NOSTRA CITTA’???COMUNQUE,PER DIRLA IN BREVE,RIMANGO SEMPRE IN ATTESA CHE LA MAGISTRATURA SE E’ INTERESSATA A FARE CHIAREZZA E GIUSTIZIA NEI CONFRONTI DEI CITTADINI, MI CONVOCHI!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here