Associazioni datoriali ad antiracket, “non tutti invitati…stigmatizzare assenze è solo disfare”

 
0
I cartelli esposti durante la manifestazione di un anno fa dopo gli attentati incendiari

Gela. Non ci stanno a passare per quelli che hanno voluto disertare l’assemblea nazionale delle associazioni antiracket, tenutasi in città. Le associazioni datoriali contestano le parole del commissario straordinario Annapaola Porzio e così come fatto dai vertici industriali di Sicindustria rilanciano la lotta alla criminalità. “Abbiamo sempre stimolato le istituzioni preposte per ottenere un rafforzamento del controllo del territorio – dicono i rappresentanti di Casartigiani, Confcommercio, Cna e Confesercenti – provocatoriamente, abbiamo anche chiesto l’intervento dell’esercito. Già dopo gli attentati incendiari al Bcool beach, al bar Lory e al bar Belvedere, abbiamo manifestato seria preoccupazione. Abbiamo precisato che viviamo in un territorio abbandonato”. Ricordano la manifestazione successiva a quegli attentati. “Non abbiamo mai accusato gli assenti – continuano Antonio Ruvio, Rocco D’Arma, Roberto Sola e Rocco Pardo – erano presenti anche i vertici nazionali delle nostre associazioni. Stigmatizzare l’assenza o la presenza di un’associazione o di una categoria, non è fare ma disfare”. Ribadiscono che non tutte le associazioni sono state invitate all’assemblea di giovedì scorso.

I rappresentanti datoriali confermano il loro impegno e le scarse risposte che, fino ad oggi, sono arrivate dal governo nazionale, dato che non c’è ancora un sistema pubblico di videosorveglianza. Le associazioni aprono ad un confronto diretto con il governo, “in ogni sede e in qualunque giorno”. “Questa volta, però – concludono – sarà nostra cura occuparci degli inviti, onde evitare nuovi errori”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here