Associazioni diversamente abili e sindacati insieme, “superare situazione discriminatoria”

 
0
L'incontro alla Casa del volontariato

Gela. Questa mattina, c’erano anche i sindacati insieme alle associazioni dei diversamente abili. L’incontro, alla Casa del volontariato di via Ossidiana, è servito soprattutto per affrontate le tante questioni irrisolte. Da tempo, la Consulta che raggruppa queste associazioni, presieduta dall’avvocato Livio Aliotta, chiede all’amministrazione comunale il pieno rispetto dei diritti. Hanno più volte denunciato l’assenza delle istituzioni. “Una domenica di “Sole Umano”, trascorsa con dieci associazioni che si occupano di disabilità – dice il segretario confederale della Cgil Ignazio Giudice – che ogni giorno, da diversi anni, provano a costruire una comunità normale. Una quotidianità umana ricca di dignità vissuta. Anche oggi il tema della giustizia sociale è emerso e coincide con il diritto ai servizi sanitari pubblici uguali per tutti, alla mobilità, al dopo di noi”.

A chiedere il pieno rispetto dei diritti dei diversamente abili, a cominciare da servizi di base come il trasporto, è inoltre il segretario provinciale Usb Luca Faraci. “Sulla disabilità il contrasto alle disparità non sia solo a parole. Con l’Usb, insieme alla Consulta, ci siamo impegnati negli anni, affinché nella nostra città ci fossero meno barriere. È tuttavia riduttivo relegare la lotta contro le discriminazioni nei confronti delle persone disabili alle sole barriere architettoniche – dice Faraci – il tenore di vita sufficiente e il diritto alla sicurezza sono messi a repentaglio anche quando lo Stato non fornisce ai disabili un’adeguata assistenza. Non avremo paura di adire le vie legali, se fosse necessario. Auspichiamo che una situazione discriminatoria e lesiva di diritti fondamentali finisca al più presto e che il tema sia inserito nell’agenda politica dell’attuale amministratore comunale quanto prima”. Nell’ultimo periodo, non sono mancati neanche gli esposti presentati in procura. All’incontro ha partecipato anche Franco Tilaro dell’Ugl. “Abbiamo deciso di chiedere un incontro urgente all’amministrazione comunale e ai vertici Asp di Caltanissetta – dice Aliotta – per discutere di tutti i problemi legati al trasporto disabili, all’abbattimento delle barriere architettoniche, all’apertura dei centri diurni sanitari e socio-assistenziali, al potenziamento dei servizi sanitari, al Pai, all’attivazione dei tavoli tecnici”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here