“Balletto” Patto per il Sud, sì risoluzione: Mancuso, “governo ripristinerà 33 milioni”

 
1
Falcone ha chiesto i progetti esecutivi

Gela. Da almeno sei mesi si va avanti con un valzer continuo, fatto di tagli, ripensamenti, commissioni e risoluzioni. L’interesse della politica che è in maggioranza nella giunta Greco è di tentare il tutto per tutto, pur di avere qualche possibilità di riesumare i 33 milioni di euro, tagliati lo scorso anno e destinati al Patto per il Sud. Questa mattina, la commissione bilancio all’Ars, dopo aver sostenuto la delibera del governo Musumumeci, ha però votato una risoluzione, con la quale impegna lo stesso governo a finanziare i 33 milioni di euro. Da quali fonti contabili arriveranno non è chiaro. Però, la risoluzione è passata e a sostenerla c’è anche il deputato di Forza Italia Michele Mancuso, tra gli ispiratoti dell’alleanza “arcobaleno” in municipio. “E’ stato scongiurato il rischio dovuto alla perdita dei 33 milioni di euro per Gela, un lusso che la città non poteva permettersi – dice Mancuso – grazie a questa risoluzione il governo regionale si impegna a finanziare i progetti che saranno presentati. C’è massima disponibilità da parte del presidente Musumeci, che ringrazio, perché con celerità si provvederà ai finanziamenti. Ringrazio in modo particolare il presidente della commissione bilancio, Riccardo Savona, che ha colto sin dall’inizio la necessità di dare una risposta concreta ai territori di crisi complessa. Continueremo a lavorare sul territorio affinché altri obiettivi potranno essere raggiunti per lo sviluppo della nostra città”.

Il governo si impegna a riattivare i fondi, in attesa che l’impegno diventi vera copertura finanziaria. Secondo Mancuso, dal municipio dovranno arrivare i progetti esecutivi, che più di un problema burocratico l’hanno già avuto, anche se negli ultimi giorni è andato in gara l’appalto per la riqualificazione urbana di via Recanati. Come aveva annunciato l’assessore Mimmo Turano, che propose il definanziamento, il governo regionale ha messo a disposizione di Gela e Termini Imerese, i Comuni colpiti dal taglio, gli uffici di progettazione, mentre il sindaco Lucio Greco ha ufficializzato ieri l’accordo con Cassa Depositi e Prestiti, che dovrebbe a sua volta ricoprire funzioni di project management.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here