“Bonus scuola per famiglie in difficoltà economica”, ecco i requisiti per accedere

 
0
Oggi è arrivata la conferma dall'assessore Nadia Gnoffo

Gela. L’amministrazione comunale sta cercando di stare al fianco delle famiglie con a carico studenti di età compresa fra i 6 e i 18 anni che stiano vivendo una situazione di difficoltà economica o che abbiano perso o visto diminuire il loro lavoro a causa dell’emergenza Covid-19. Va in questa direzione, infatti, l’avviso pubblico che da ieri è sul sito del Comune, per l’assegnazione di un incentivo economico pro-scuola alle famiglie disagiate che garantirà il diritto allo studio nell’anno scolastico 2020–2021 che sta per iniziare.
Il bando è riservato alle famiglie residenti nel Comune di Gela e c’è tempo per la presentazione delle domande solo fino al 25 settembre. Tutte le istanze che saranno presentate successivamente a questa data non verranno prese in considerazione perchè gli uffici dei Servizi Sociali, consapevoli di essere alle prese con famiglie in situazione di emergenza, vogliono liquidare tutte le pratiche non appena scadono i termini, fino all’esaurimento dei fondi previsti dal bando e previa graduatoria che prevede:
– per 1 figlio 150 euro
– per 2 figli 250 euro
– per 3 e più figli 400 euro

Requisiti essenziali per avere accesso al Bonus Scuola sono un Isee non superiore a 10mila euro e la presenza di figli che frequentino la scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado. L’incentivo economico verrà corrisposto agli aventi diritto mediante buoni spesa cartacei da utilizzare negli esercizi commerciali che abbiano dato disponibilità (anche loro devono presentare manifestazione d’interesse tramite domanda scaricabile dal sito) ed in particolare per l’acquisto di grembiuli, tute e scarpe da ginnastica, libri, sussidi e corredo scolastico. La domanda, che è possibile ritirare presso gli uffici del Segretariato Sociale in Viale Mediterraneo 27 o scaricare dal sito (http://comune.gela.cl.it/documentazione-e-modulistica/servizi-sociali-salute-istruzione) va compilata attentamente e in tutte le sue parti e presentata al Protocollo Generale del Comune. Alla domanda vanno allegati le copie del documento di riconoscimento e dell’attestazione Isee del nucleo familiare del richiedente in corso di validità. “Gli uffici del settore Servizi Sociali sono stati ulteriormente raf orzati proprio per velocizzare tutto l’iter – hanno dichiarato il Sindaco Lucio Greco e l’assessore al ramo Nadia Gnoffo questa mattina in conferenza stampa –e vogliamo lanciare un appello ai cittadini: non presentate domande se già sapete di non avere tutti i requisiti richiesti, perchè andreste a rallentare l’attività degli uf ici con danni notevoli per i nuclei familiari in dif icoltà e che hanno diritto a questa misura di sostegno. L’amministrazione comunale è vicina ai suoi cittadini e ai suoi studenti, crede e punta sulla loro formazione e vuole garantire a tutti il sacrosanto diritto allo studio”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here