Carenze nei quartieri, Greco-comitati: “Chiederò presenza di Ghelas, Caltaqua e Tekra”

 
0
Greco ha incontrato i comitati

Gela. Le polemiche, soprattutto dopo il lockdown, non erano mancate. Le critiche sulla gestione del verde si erano concentrate tutte sulla Ghelas, fino a fare ipotizzare che si fosse rotto il rapporto di fiducia tra il sindaco Lucio Greco e l’amministratore della municipalizzata Francesco Trainito. La situazione complessiva, che ha condotto anche alla nomina di un assessore al decoro urbano (l’avvocato Giuseppe Licata), è poi gradualmente migliorata. Ieri, però, durante un incontro che Greco ha tenuto con i presidenti dei comitati di quartiere, sono riemerse diverse criticità. La pulizia che manca in diverse zone, l’illuminazione pubblica carente, la gestione dei rifiuti, il servizio idrico e quelli di base che spesso mancano. Greco ha preso nota, insieme a Licata, e al prossimo incontro chiederà la presenza dei vertici proprio di Ghelas, ma anche di Caltaqua e Tekra. “Sono problemi di cui mi occupo ogni giorno e che spero di riuscire a risolvere una volta per tutte, per questo ci siamo lasciati con l’intento di rivederci dopo ferragosto e di organizzare gruppi di lavoro per superare insieme tutte le criticità – ha spiegato il primo cittadino dopo la riunione – partendo da quelle che creano più disagi e malcontento. Chiederò ai rappresentanti di Ghelas, Tekra e Caltaqua di essere presenti a questi incontri, perchè sono loro che, materialmente, devono intervenire e bisogna capire quale può essere il migliore approccio per eliminare il problema subito, appena si presenta, garantendo comunque un servizio di qualità”.

La fase attuale è molto delicata. Se con il management di Ghelas pare esserci una condivisione quasi totale, non così è con quelli di Tekra (la gara sui rifiuti non è stata ancora assegnata e l’azienda campana ha chiesto di adeguare i canoni) e Caltaqua (davanti ai continui disservizi il sindaco ha parlato di “angherie” ai danni della città e sarebbe per lo scioglimento anticipato del contratto). Di recente, diversi esponenti dei comitati di quartiere hanno invece contestato il nuovo regolamento, varato dal consiglio comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here