Carenze sanitarie e disservizi, Asp e Comune sotto verifica della Regione dopo note Consulta

 
0
Nella commissione è prevista la presenza dei rappresentanti della Consulta per la disabilità

Gela. Comune e Asp tacciono e la Consulta delle associazioni a tutela dei diversamente abili non recede. Dopo le segnalazioni inoltrate alla Regione, l’assessorato alla salute ha chiesto una dettagliata relazione all’Asp, così da valutare le ragioni di servizi essenziali fermi e delle carenze della sanità cittadina. Allo stesso tempo, dall’assessorato regionale agli enti locali continuano a monitorare i mancati adempimenti da parte del Comune, soprattutto per quei servizi rivolti ai diversamente abili. Ieri, la Consulta, presieduta dall’avvocato Livio Aliotta, è tornata a riunirsi. “Ad oggi purtroppo né l’Asp di Caltanissetta né il sindaco hanno riscontrato alcuna delle richieste avanzate dalla Consulta Gelese per la Disabilità – dice Aliotta – né hanno convocato il tavolo tecnico per discutere in merito alle tempistiche e modalità per la positiva soluzione delle vertenze aperte”.

La Consulta ha deliberato l’avvio di una campagna informativa, volta a rendere pubbliche tutte le carenze della sanità locale ma anche quelle che i diversamente abili sono costretti a patire quotidianamente. C’è stato un incontro con la deputata grillina Ketty Damante, che ha chiesto un’audizione all’Ars sull’intera vicenda.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here