Caso rifiuti, Arena e Panebianco alla Regione: vertice informale con Pierobon e Musumeci

 
0
C'erano anche Panebianco e Arena all'incontro con Pierobon e Musumeci

Gela. Un incontro informale, così lo definiscono il commissario Rosario Arena, il presidente della Srr4 Salvatore Chiantia e il commissario liquidatore dell’Ato Cl2 Giuseppe Panebianco. Nel corso di una visita a Palermo, infatti, hanno avuto modo di confrontarsi con l’assessore all’energia Alberto Pierobon e con il presidente della Regione Nello Musumeci. Al centro della riunione, la questione rifiuti, a cominciare dalla gara “ponte” che dovrebbe chiudersi a breve. “Sono stati diversi i temi trattati ma non è stata una convocazione ufficiale – spiega Panebianco – altri incontri, invece, ci saranno già dalla prossima settimana”. L’assessore Pierobon ne ha approfittato per acquisire maggiori dati e informazioni sullo stato del servizio sia nell’area sud della provincia sia in quella nord. “Quello che stiamo facendo sul territorio locale è apprezzato dal presidente e dall’assessore – spiega Arena – anche la gara “ponte” in dirittura d’arrivo è un passo importante”. Il sindaco di Riesi Salvatore Chiantia, che presiede la Srr4, non esclude che l’affidamento del nuovo servizio possa avvenire a breve. “Gli ultimi atti necessari stanno per essere trasmessi alla Centrale unica di committenza – spiega – credo che entro fine marzo, al massimo nei primi giorni di aprile, la gara sarà affidata”. Molto più complessa invece è la procedura per l’appalto da sette anni, soprattutto in relazione all’ammontare economico a base d’asta.

Il servizio attuale, da anni ormai, è gestito in proroga dalla società campana Tekra. Nelle ultime settimane, non sono mancate le polemiche. E’ stato duro l’affondo dei sostenitori dell’ex sindaco Domenico Messinese che hanno preso di mira non solo la scelta della gara ponte da chiudere praticamente a ridosso delle elezioni, ma hanno anche lanciato sospetti sulle attività dell’Ato Cl2, l’ente in liquidazione guidato dall’avvocato Giuseppe Panebianco.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here