Centrodestra compatto con Spata, Scerra: “Chi denuncia non va isolato”

 
1
Il centrodestra chiederà a Greco di riferire in aula

Gela. E’ una fase politicamente sempre più delicata e l’hanno capito quelli dell’alleanza di centrodestra, che questa sera si sono schierati, ancora una volta, con il leghista Giuseppe Spata. Il candidato sconfitto al ballottaggio da Greco è al centro delle polemiche, dopo aver depositato un esposto in procura, sollevando sospetti soprattutto su una nota dell’ufficio elettorale del Comune, nella quale si attesta la regolarità delle procedure di autenticazione delle firme per le liste dell’avvocato. Così, hanno voluto fare il punto della situazione e c’erano praticamente tutti i pezzi dell’alleanza elettorale. Leghisti, esponenti di Fratelli d’Italia, quelli di “Avanti Gela” e i centristi. Qualcuno fa notare che hanno partecipato esponenti legati all’Udc, nonostante il consigliere comunale del partito Salvatore Incardona abbia ormai preso le distanze, dichiarando di non riconoscere Spata come leader dell’opposizione. Al vertice, convocato su iniziativa del capogruppo di “Avanti Gela” Salvatore Scerra, c’erano tutti i consiglieri comunali d’area, da Gabriele Pellegrino a Sandra Bennici passando per Emanuele Alabiso. Quasi a mettere il marchio politico, gran parte dei presenti ha notato la partecipazione di Giovanni Scaglione, l’ultimo sindaco di centrodestra entrato a Palazzo di Città, anche se rimasto in carica per poco tempo. La coalizione non solo sostiene il ricorso al Tar per l’annullamento dell’esito elettorale, ma non tentenna neanche quando c’è da stare con l’esposto presentato lunedì in procura. Un’evidenza che si rintraccia nelle parole di Scerra, a conclusione dell’incontro.

“C’era l’esigenza di fare il punto della situazione – dice il consigliere di “Avanti Gela” – non accetto le dichiarazioni del sindaco Lucio Greco. Ha spiegato che dai senatori e dai deputati della coalizione si sarebbe aspettato una presa di distanza dall’esposto di Spata. Il suo è un invito ad isolare un consigliere che si reca in procura per chiedere che si possano verificare eventuali irregolarità, qualora ce ne fossero state. La gente che denuncia va incoraggiata e non isolata”. La chiamata a raccolta del centrodestra serviva anche a dare un messaggio agli “arcobaleno” di Greco e probabilmente la corsa è solo all’inizio.

1 commento

Rispondi a Giorgio Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here