Civici-Greco, confronto dopo il “gelo”: “Abbiamo solo chiesto equilibrio in giunta”

 
0
Di Stefano e il segretario di "Una Buona Idea" Rino Licata

Gela. Non una cortina di ferro ma le posizioni comunque non sembrano mutate. Nell’ultima settimana, non sono mancati gli accesi scambi di vedute tra il sindaco Lucio Greco e gli esponenti civici di “Una Buona Idea”. Se il gruppo, che in giunta fa riferimento al vicesindaco Terenziano Di Stefano, ha chiesto “equilibrio” nella compagine assessoriale, l’avvocato ha invece preteso che l’attenzione si concentri sull’attività amministrativa senza pensare a “giochi di potere”. Mercoledì, prima della seduta di consiglio, c’è stato un confronto tra il primo cittadino e gli esponenti di “Una Buona Idea”. I civici torneranno a riunirsi domani, anche per fare il punto della situazione su quanto emerso durante il chiarimento con Greco. “Valuteremo la situazione e riferiremo a tutti i componenti del nostro gruppo”, precisa Di Stefano. Il rapporto con il sindaco, comunque, non sembra affatto a rischio e lo stesso Di Stefano continua a lavorare insieme all’avvocato, così come ha appena fatto anche per l’organizzazione del cartellone degli spettacoli estivi. “Nel corso dell’incontro che abbiamo avuto con il sindaco – precisa Di Stefano – abbiamo solo chiesto che in giunta ci sia equilibrio. Nient’altro”. Il segretario del movimento, Rino Licata, era stato piuttosto chiaro, spiegando che i civici non accetterebbero un’eventuale riorganizzazione della giunta, che faccia leva su un rafforzamento di gruppi e partiti già rappresentati, con in testa Forza Italia e la lista del sindaco. Greco, anche ieri, ha ribadito che non è sua intenzione “posizionarsi”. “Sto adottando un approccio squisitamente istituzionale”, ha detto. I civici, nel fine settimana, hanno fatto le prove generali dell’intesa con gli autonomisti, che dovrebbe tenere a battesimo la candidatura all’Ars del medico Rosario Caci.

Sicuramente, con la lunga volata verso l’Ars che è già stata lanciata, tutti stanno attenti ad ogni particolare e anche i civici non vogliono rimanere indietro. Sul tavolo hanno più volte messo sia i risultati ottenuti dall’attività di Di Stefano in giunta sia l’assoluto rispetto dell’accordo politico di tre anni fa. Sembra comunque che seppur senza un’intesa totale, l’asse Greco-civici sia destinata a tenere, salvo nuovi colpi di scena. Una prova importante dovrebbe esserci a breve, quando in consiglio comunale arriveranno atti finanziari pesanti, il consuntivo e il bilancio di previsione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here