Coalizione Greco stringe su assessori, tanti pezzi da mettere insieme: Di Stefano, “diamo due profili”

 
0
Greco cercherà di recuperare la sua lista al Tar

Gela. Al massimo, quarantotto ore. La coalizione “civica” che sostiene la corsa dell’avvocato Lucio Greco si è data una scadenza per mettere sul tavolo i nomi degli assessori da affiancare al candidato sindaco. Una squadra che dovrà tenere in considerazione tutti i pezzi dell’alleanza “arcobaleno”. Ci sono i “civici” che seguono il progetto dalla nascita, i dem, i forzisti di Michele Mancuso, ma anche il gruppo di Energie per l’Italia, quello del Popolo della famiglia, i sostenitori di Nello Musumeci e i candidati che hanno detto sì ad “Un’Altra Gela”, la lista forgiata dallo stesso Greco. I nomi potrebbero uscire entro lunedì. Prima, un possibile vertice. L’avvocato probabilmente metterà tutti intorno ad un tavolo. Scelte non semplici. Dovranno servire ed evitare fratture o malcontenti, già prima delle urne di fine aprile. Inevitabile che il patto stretto preveda anche la “giusta” rappresentanza nell’eventuale amministrazione comunale a guida Greco.

“Noi gli proporremo due profili – dice Terenziano Di Stefano di Una Buona Idea – spetterà a Greco valutarli e scegliere in base alle competenze e ai compiti che vorrà affidargli. Spero che anche gli altri alleati facciano allo stesso modo”. Il “civico” Greco, fino ad ora, si è sempre tenuto lontano, almeno ufficialmente, da qualsiasi discorso di posti in giunta. Prima, ha messo insieme gli alleati, anche decisamente agli antipodi, ma adesso dovrà dare le prime risposte e i partiti, diventati civici per l’occasione, sicuramente non vogliono rimanere a guardare. Intese che verranno concretizzate all’ombra del rischio liste. Tanti, anche tra le fila “civiche”, stanno ragionando su firme e pericoli di inammissibilità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here