Colpo nel negozio delle griffe, confermate le condanne a due giovani: avevano la refurtiva

 
0

Gela. Una parte della merce rubata in un negozio d’abbigliamento del centro storico venne ritrovata in loro possesso. Sono state confermate le condanne ad un anno di reclusione, già emesse nei confronti di Malvin Bodinaku e Carmelo Lizzio. Il colpo risale al gennaio di sette anni fa. Chi agì prese di mira l’attività commerciale, portando via giubbotti, scarpe e camice, tutto rigorosamente griffato. Un ammanco da circa dodici mila euro per il titolare. I due imputati, sia in primo che in secondo grado, sono stati condannati con l’accusa di ricettazione. Avrebbero tentare di piazzare molta della refurtiva. Per i difensori, gli avvocati Carmelo Tuccio e Nicoletta Cauchi, i giovani finiti a processo, comunque, non avrebbero messo a segno il furto all’interno dell’esercizio commerciale.

Nel caso di Lizzio, già in primo grado, era stato sottolineato che parte della merce l’avesse acquistata per poi rivenderla nei mercati rionali. La procura generale ha chiesto la conferma del verdetto di primo grado. Richiesta che alla fine i giudici della Corte d’appello di Caltanissetta hanno accolto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here