Al Comune costa caro il canile di Caltanissetta, 134 mila euro per 4 mesi

 
2

Gela. In città sono ancora tanti i randagi che si muovono tra i quartieri, spesso in branco, ma dalle casse comunali continuano ad uscire soldi per la “custodia e il ricovero” nella struttura di Caltanissetta gestita dalla società Ricara. Un servizio che costa caro al municipio. Per gli ultimi quattro mesi (da luglio e fino ad ottobre), è stato appena emesso un provvedimento che impegna 134 mila euro, destinati a pagare la società proprietaria del canile nisseno. Da anni ormai tiene banco l’ipotesi di realizzare una struttura comunale ma risultati non se ne sono visti. I randagi continuano a muoversi liberamente, spesso causando non pochi pericoli ai cittadini, e il flusso di denaro è costante nonostante le finanze del municipio siano tutt’altro che in forma.

Tutto questo in pendenza di una gara per l’assegnazione del nuovo servizio alla quale si è presentata solo la stessa società che già gestisce il servizio, attraverso la struttura nissena.

2 Commenti

  1. Certo qualcuno. Trarra vantaggio da questa situazione? Se ci sono i soldi per pagare da anni il servizio come mai non ci sono o non si puo convertire strutture abbandonate ?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here