“Con Pd e M5s? Valuteremo partendo da modello Regione”, Ventura: “Iv non è in giunta”

 
1
Ventura non chiude all'alleanza "larga" ma partendo dal modello regionale

Gela. “Un’alleanza allargata, a livello locale, si può valutare, anche con il Movimento cinquestelle. Onestamente, Italia Viva avrebbe preferito ragionare su un’intesa, solo con il Pd”. Il coordinatore provinciale dei renziani Giuseppe Ventura non mette un veto al “campo largo”, annunciato dal segretario provinciale dem Peppe Di Cristina, che nonostante le ruggini del passato sembra pronto a condividere un patto anche con gli ex democratici, ora confluiti in Italia Viva. Il via libera dei grillini ad alleanze con i partiti ha fatto subito aprire nuovi scenari. “Io lascerei da parte la situazione locale e l’opposizione alla giunta Greco – aggiunge Ventura – anche perché, sono opposizione pure Lega, Fratelli d’Italia e “Avanti Gela”. Chiaramente, Italia Viva non può condividere alleanze con le forze di destra. Invece, dovremmo partire dal modello regionale. A Palermo, Italia Viva, Pd e Movimento cinquestelle sono opposizione al governo Musumeci e a Roma, invece, sono tutte forze che sostengono il governo Conte. Partiamo da questi presupposti. A livello locale, poi, le decisioni possiamo assumerle confrontandoci con le persone e i rappresentanti dei partiti”.

I renziani non hanno ancora deciso quale sarà la posizione ufficiale rispetto alla giunta dell’avvocato Greco. “A settembre – aggiunge Ventura – nomineremo i due coordinatori cittadini e attraverso la direzione si deciderà se appoggiare la giunta oppure se essere opposizione. Anche qualora decidessimo di sostenere Greco, lo faremmo senza rappresentanti in giunta”. Il dialogo nel centrosinistra “allargato” non è un tabù. “Le condizioni ci sono – continua l’ex consigliere comunale – a questo punto, mi chiedo se non sia possibile valutare anche la posizione degli autonomisti e dell’Udc”. Ventura, in attesa di decisioni ufficiali, chiarisce che nell’attuale giunta comunale non ci sono esponenti di Italia Viva, nonostante i rapporti politici che sono intercorsi con l’assessore Cristian Malluzzo. “L’ingresso di Malluzzo in giunta non ha nulla a che vedere con Italia Viva – conclude – è una persona che stimo. Abbiamo un ottimo rapporto. E’ stata però una scelta fatta un anno fa da Sicilia Futura e poi sostenuta da “Un’Altra Gela”. La presenza di Malluzzo in giunta è da riferire ad “Un’Altra Gela”. Ripeto che se anche Italia Viva sostenesse Greco, lo farebbe comunque senza assessori”. Il puzzle politico nel “nuovo” centrosinistra locale, probabilmente allargato ai grillini, non sarà comunque semplice da completare, fino all’ultimo pezzo.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here