“Contagi vicini a quota mille”, posti Covid quasi esauriti: proseguono controlli

 
0
L'indagine sulle società poi fallite fu condotta dai finanzieri e dai pm

Gela. La situazione complessiva dell’emergenza Covid in città è ancora lontana da parametri di normalità. E’ emerso anche ieri nel corso di un incontro, in remoto, con tutte le autorità sanitarie, il comitato “Sos Vittorio Emanuele” e l’amministrazione comunale. I contagi si avvicinano a quota mille, nonostante la zona rossa. Al “Vittorio Emanuele” i posti Covid sono quasi vicini alla saturazione. L’obiettivo è di arrivare all’avvio di due Covid hotel. “Tutti i presenti su un punto si sono detti d’accordo – si legge in una nota trasmessa da Palazzo di Città – di fronte a questi problemi non ci possono essere differenze politiche, si deve portare avanti la battaglia insieme, riunendo sotto un’unica bandiera tutte le energie del territorio per agire su più livelli, partendo dal locale, per arrivare al regionale e al nazionale”. La vaccinazione del personale sanitario si attesta intorno al 97 per cento, mentre il dato delle Rsa è superiore al 70 per cento. Sembra tutto pronto, è stato garantito, per la fase 2, con la vaccinazione di massa, che dovrebbe prevedere 3000 somministrazioni giornaliere in tutta la provincia.

Anche questa mattina, in centro, sono ripresi i controlli per il rispetto delle misure anti-Covid. Le forze dell’ordine monitorano tutte le zone della città, vigilando sul fatto che le uscite siano giustificate da ragioni di lavoro o di necessità. Negli ultimi giorni, non sono mancate le sanzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here