Controlli nelle discariche di rifiuti industriali, previsti sopralluoghi: mai bonificate

 
0
L'ex discarica Cipolla non è mai stata bonificata

Gela. Le maxi discariche di rifiuti industriali pericolosi sono nodi ancora non sciolti di bonifiche per ora ferme a percentuali quasi nulle. Un punto che da decenni viene trattato ad ogni tavolo tecnico o istituzionale, ma senza troppe soluzioni. La questione, di recente, è ritornata al Ministero dell’ambiente. Per discariche altamente pericolose come Marabusca e l’ex Cipolla a Piana del Signore le attività di messa in sicurezza e bonifica non sono mai iniziate. Fondi che non ci sono, atti che mancano e spesso la necessità di ricostruire dossier che si perdono nel tempo. Proprio dopo gli ultimi incontri romani, probabilmente la prossima settimana ci saranno sopralluoghi condotti non solo dai tecnici del Comune, ma anche da quelli ministeriali. Sui posti dovrebbe recarsi anche il commissario Rosario Arena, che partecipa alle riunioni tecniche al ministero. “Qualcosa sembra muoversi – dice – è previsto un incontro in città con funzionari del ministero ma anche con i tecnici delle istituzioni preposte al controllo. Una riunione si terrà negli uffici Eni. Probabilmente, ne approfitteremo per i sopralluoghi nelle discariche e in alcuni impianti dello stabilimento”.

Proprio le discariche di rifiuti industriali in passato sono state spesso monitorate ma senza interventi risolutivi, con il rischio dell’inevitabile contaminazione del sottosuolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here