Covid in aumento, commissione: “Pronto soccorso infettivologico non è ancora pronto”

 
0
Un sopralluogo in ospedale con il sindaco Greco e il presidente Trainito

Gela. “Faremo un sopralluogo nel cantiere del pronto soccorso infettivologico. Doveva essere consegnato entro novanta giorni, ma ad oggi non è ancora pronto”. La commissione consiliare sanità, presieduta da Rosario Trainito, sta monitorando ogni possibile soluzione, che sia utile in una fase di netta ripresa del contagio da Covid in città. “Il pronto soccorso infettivologico diventa fondamentale -dice il presidente Trainito – avevo partecipato alla riunione in ospedale, quando si decise l’avvio dei lavori. Bisogna fare in fretta. Non dimentichiamo che nelle ultime ventiquattro ore, sono stati accertati cinquantasette nuovi casi”. L’aumento del contagio, secondo i consiglieri della commissione (composta dal vice Paola Giudice e da Carlo Romano, Sandra Bennici e Vincenzo Cascino), rende imprescindibile procedere con una campagna istituzionale di sensibilizzazione. “Il sindaco stesso – spiegano i consiglieri – deve farsi carico di organizzare meeting pubblici per spingere al rispetto delle misure anti-Covid e per invogliare ancora di più alla vaccinazione. Sono gli unici strumenti che abbiamo per impedire che il contagio si propaghi ancora. Tutti devono essere coinvolti, scuole, istituzioni e attività di ogni tipo”.

Le prossime ore potrebbero diventare decisive anche per valutare se effettivamente la Regione voglia verificare i presupposti di una nuova zona rossa, in piena estate.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here