Crisi pro-Greco, “Liberamente” non vede soluzione: “Questione politica irrisolta”

 
0
Casciana e Grisanti si schierano con l'associazione Smaf

Gela. “Tregua” politica, ma non troppo. Il vertice di ieri sera, indetto dal sindaco Lucio Greco dopo giorni di vera bufera nella sua maggioranza, non ha sciolto tanti nodi che creano affanno nell’alleanza. L’avvocato ha chiesto scusa per non aver informato preventivamente i suoi rispetto al patto stretto con i renziani di Italia Viva, aprendo ad un confronto periodico, cosa che più volte è stata messa nero su bianco in passato, ma che ad oggi fa fatica a diventare prassi. “Per noi la questione politica rimane aperta e non è risolta”, dice il consigliere comunale di “Liberamente” Pierpaolo Grisanti, rilanciando problematiche avanzate più volte anche dal capogruppo Vincenzo Casciana. I due consiglieri di maggioranza sono stati tra i primi a far capire, in modo plateale, che tanto deve cambiare negli assetti dell’attuale maggioranza. C’era già il precedente dello scorso anno, con il sì di Greco all’Udc, che in campagna elettorale aveva sostenuto la coalizione rivale, ora invece spunta la vicenda dei renziani. “Purtroppo – aggiungono i consiglieri di “Liberamente” – la questione si ripropone, nonostante fossero stati assunti impegni formali, anche da parte del sindaco. Addirittura, nel caso di Italia Viva siamo venuti a conoscenza dell’accordo solo dai giornali”.

Il vertice di ieri, come era intuibile, non placa la veemente reazione dell’ala “critica” e probabilmente l’impegno alla condivisione delle scelte non basta più.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here