“Da opposizione solo diffamazioni”, pro-Greco: “Siamo vittime di caccia alle streghe”

 
0
I pro-Greco rispondono al centrodestra

Gela. Un clima da “caccia alle streghe”. La maggioranza del sindaco Lucio Greco, nonostante i numeri, si sente presa di mira. Lo spiegano quelli dell’alleanza del primo cittadino, dopo le dure parole dei consiglieri di centrodestra Salvatore Scerra e Sandra Bennici. “Ci spiace constatare che, come è consuetudine ormai, questi attacchi non abbiano nulla di politico. Si tratta di mero pettegolezzo e di provocazioni al solo scopo di fuorviare e destabilizzare l’opinione pubblica sull’operato del sindaco e di tutta la sua amministrazione. Non ci pare – fanno sapere i pro-Greco – di ricordare che i consiglieri Scerra e Bennici nella loro esperienza consiliare e, per quest’ultima, anche assessoriale, abbiano brillato per adeguatezza di iniziative e contenuti, anzi. Chi oggi pretende di criticare un’amministrazione operosa che, in tutti i modi cerca di porre rimedio, con molte difficoltà, agli atavici problemi di questo Comune, senza poter contare sulle risorse economiche dei tempi delle “vacche grasse”, dovrebbe essere più accorto nelle proprie valutazioni di adeguatezza”. La maggioranza “bulgara”, ora orfana del Pd, sarebbe quindi vittima politica dell’opposizione. “In città c’è un pesante clima da caccia alle streghe – aggiungono – ogni valutazione politica dissimile dall’opposizione è tacciata di mediocrità e fanatismo. Esserne costantemente e incolpevolmente accusati equivale a ricevere il riconoscimento che il lavoro svolto abbia già portato a risultati tali da costringere gli oppositori politici a ricorrere alle peggiori diffamazioni per screditare quanto di buono fatto, seppur in così poco tempo”.

In attesa del vertice di domani sera, quando il sindaco e i suoi cercheranno di fare il punto della situazione dopo l’addio dem, i pro-Greco difendono quanto fatto fino ad ora, anche se la critica interna non manca. “Noi siamo fortemente convinti del fatto che il modo in cui il Sindaco e tutta l’amministrazione stiano lavorando e cercando di guidare la città sia il migliore, considerate le innumerevoli difficoltà già menzionate. Tempo da perdere non ne abbiamo più – concludono – ed ognuno si deve prendere le proprie responsabilità, opposizione compresa. Forse in questo momento più che in qualsiasi altro della nostra storia è necessario, oltre che opportuno, avere idee diverse da confrontare, con l’obiettivo comune di mettere a disposizione il meglio di noi stessi per gestire la cosa pubblica”. La maggioranza cerca di compattarsi, anche se l’addio del Pd ha aperto un varco che per Greco potrebbe essere molto difficile da sanare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here