Droga in città, indagati al riesame: anche difesa Domicoli ha proposto ricorso

 
0
I coinvolti vennero pedinati e monitorati dai carabinieri

Gela. Per gli investigatori, ci sarebbero loro dietro ad un giro di droga, con la città diventata anche punto di approvvigionamento di sostanze stupefacenti. Gli indagati, coinvolti nel recente blitz condotto dai carabinieri, si sono rivolti al riesame. Sono stati presentati diversi ricorsi, compreso quello della difesa di Giuseppe Domicoli, arrestato perché ritenuto tra gli organizzatori dell’affare. Dopo il blitz, si è difeso davanti al gip del tribunale. Il legale che lo rappresenta, l’avvocato Giacomo Ventura, chiederà ai giudici del riesame di Caltanissetta di rivedere la misura impostagli. Insieme a Domicoli, sono indagati (tutti sottoposti a misura cautelare) Vincenzo Gerbino, Nicholas Barone, Antonio Lo Presti, Rocco Sentina, Rosario Arcerito, Vincenzo Frasca, Bruno Di Stefano e Angelo Mangiavillano. In città, sarebbero arrivati per rifornirsi sia ragusani che agrigentini.

I militari e i pm della procura tennero sotto stretta osservazione anche una rosticceria di via Cascino, che sarebbe stata usata come copertura da Domicoli, così da poter organizzare incontri per la droga e cessioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here