“E’ madre di un bambino disabile”, bloccata la demolizione dell’abitazione di una donna

 
0

Gela. L’abitazione, realizzata senza i necessari titoli autorizzativi, non dovrà essere abbattuta. Il giudice Ersilia Guzzetta ha sospeso il provvedimento che era stato emesso nel caso di un immobile, a Settefarine, all’interno del quale ancora oggi vive una donna con il figlio, un bambino di appena otto anni con disabilità. Il provvedimento di demolizione era stato emesso a seguito di una sentenza diventata definitiva. Il legale che assiste la donna, l’avvocato Danilo Baldacchino, ha proposto incidente di esecuzione, chiedendo appunto di bloccare quanto disposto. Nell’istanza proposta ha richiamato il contenuto normativo dalla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali, che ha priorità rispetto alla norma interna. Una valutazione difensiva che il giudice ha accolto in pieno, appurando anche le condizioni di vita della proprietaria dell’immobile, che deve sostenere il figlio con problemi di disabilità.

Senza un’abitazione tutto sarebbe ancora più difficile. Così come chiesto dal legale, il provvedimento di demolizione è stato sospeso a tempo indeterminato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here