Elezioni provinciali slittano? Ieri vertice: da alleanza Greco appoggio politico a Csag

 
0
Amministrazione comunale appoggia azione Comitato

Gela. Le elezioni provinciali, rispuntate dal cilindro della politica regionale, sono un vero caos. All’Ars sta maturando la possibilità di un nuovo rinvio rispetto alla data fissata dal presidente Nello Musumeci, ovvero il prossimo 19 aprile. Se si tenessero, si tratterebbe di consultazioni di secondo livello. Ad esprimersi sarebbero solo i sindaci e i consiglieri comunali dell’intero territorio provinciale. Il disegno di legge sul rinvio delle elezioni ritorna alla prima commissione dell’Ars, come deciso ieri sera. L’ipotesi di uno slittamento si fa decisamente concreta. Quasi in contemporanea, a Palazzo di Città, il sindaco Lucio Greco ha convocato un vertice di maggioranza, per dare una risposta a quanto chiesto dal Comitato per lo sviluppo dell’area gelese, che forte dell’esito del referendum punta a bloccare le eventuali elezioni e ribadire la scelta del passaggio alla Città metropolitana di Catania. Il presidente del Comitato Filippo Franzone, già negli scorsi giorni, ha chiesto un impegno formale al sindaco, con la nomina di un legale che ricorra al Tar per bloccare l’iter del voto. Il vertice si è concluso nella tarda serata di ieri e l’amministrazione ha ribadito il sostegno alle ragioni del Comitato, ma non avanzerà una propria azione in giudizio. Supporterà politicamente quella del Csag.

Sembra questa la linea sposata dalla coalizione. Intorno allo stesso tavolo, oltre a Greco e ai responsabili del Comitato, c’erano diversi consiglieri comunali di maggioranza, il presidente dell’assise civica Salvatore Sammito e ancora esponenti di partiti e movimenti pro-Greco. La confusione, comunque, ha già vinto, anche senza urne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here