Emergenza idrica, vertice Greco-Caltaqua: “Tolleranza zero…azienda rispetti contratto”

 
3
Greco ha chiesto la risoluzione del contratto

Gela. “Sia chiaro a tutti, non vogliamo che si ripetano crisi idriche come quella degli ultimi giorni, soprattutto in periodo estivo. Ci sarà tolleranza zero. Il contratto va rispettato per intero”. Il sindaco Lucio Greco lo spiega al termine di un lungo incontro, avuto in municipio con il direttore generale di Caltaqua Andrea Gallè. “L’ho convocato d’urgenza – spiega – ci ha comunicato che il ciclo di normalizzazione è praticamente concluso. L’ultimo quartiere normalizzato nelle forniture è stato Fondo Iozza. Emergenze come quella degli ultimi giorni, ci è stato riferito, non si verificheranno più, se non per casi straordinari, non addebitabili a Caltaqua ma alle forniture di Siciliacque e alle infrastrutture. Ho preteso che se dovessero ripetersi disservizi, allora dovrò subito essere informato e dovranno indicarmi le cause e i tempi di ripristino. Dobbiamo essere noi a comunicarlo ai cittadini. Anzi, invito proprio i cittadini, se dovessero rilevare disservizi, a segnalarceli, attraverso la mia segreteria. Saremo poi noi a farcene carico con l’azienda”. A Greco non è affatto piaciuto quanto accaduto negli ultimi giorni, con i quartieri lasciati a secco. Nonostante le rassicurazioni dei manager dell’azienda, il sindaco non esclude soluzioni ancora più drastiche. “Qualora dovessimo riscontrare altre anomalie nel servizio o mancata erogazione nei quartieri – dice ancora – siamo pronti a passare alle vie di fatto, con diffide e azioni giudiziarie”. Nelle ultime ore, sul tavolo di Greco sono arrivati i primi riscontri sulla qualità dell’acqua erogata a Macchitella, dopo l’ordinanza che ne vieta l’uso a fini alimentari.

“Mi hanno assicurato che i parametri sono tornati nella normalità – conclude – entro i prossimi giorni, revocherò l’ordinanza emessa che vietava l’uso in tutto il quartiere”. Anche la giunta Greco, come quelle che l’hanno preceduta, è chiamata alla “prova” Caltaqua. L’obiettivo minimo è assicurare la piena fruizione idrica nei quartieri, senza stop che si protraggano per giorni. Solo neo prossimi mesi, si capirà meglio quali risultati possano maturare. Nel corso del vertice, Greco e i manager di Caltaqua hanno affrontato l’aspetto del prezzo della tariffa idrica, altra “batosta” che si abbatte sugli utenti, con poca acqua ma costi alle stelle. “Ci sono novità – conclude il sindaco – che comunicherò tra qualche giorno”.

3 Commenti

  1. Basta pagare bollette così care.. È ora di ribellarsi.. In qualsiasi città c’è il fisso annuo..
    Noi ogni tre mesi paghiamo più di 200 euro..
    Scherziamo.. L’acqua non è buona neanche per farsi la doccia…

  2. Signor Sindaco. Pensiamo al caro bolletta. è inaudito pagare l’acqua non potabile ogni tre mesi.. Quando in tutti i paesi d’Italia si paga ogni anno.. Svegliatevi gelesi..

  3. Finalmente per favore prendete provvedimenti siamo nel 2019 non sene po più, devono arrivare amici dalla Francia cosa gli dico che siamo peggio dell’Africa

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here