Enimed, Regione approva piano di bonifica: prevista rimozione di una delle condotte

 
0
Il centro direzione Enimed

Gela. L’ultimo passaggio è stato quello del dipartimento regionale acqua e rifiuti, che ha definitivamente autorizzato uno dei progetti di bonifica proposti da Enimed, con la rimozione di una delle condotte nelle aree dei pozzi. Il sì è stato ufficializzato con il relativo decreto, firmato dal dirigente responsabile del servizio 5. L’iter era partito tre anni fa, con l’istanza e la documentazione sull’area, prodotti da Enimed. In base a quello che viene riportato nel decreto, il progetto operativo di bonifica e il piano di rimozione della condotta determineranno un impegno finanziario superiore ai cinque milioni di euro. L’autorizzazione ha una durata di sedici mesi, dal momento dell’inizio dei lavori.

La finalità degli interventi, che si estendono ad una delle condotte usate dalla società del gruppo Eni, viene specificata nel “raggiungimento degli obbiettivi di concentrazione soglia di contaminazione (CSC) nelle matrici ambientali suolo, per i parametri idrocarburi pesanti C>12 e idrocarburi leggeri C<12, in riferimento alla specifica destinazione d’uso delle aree interessate dagli interventi di bonifica>”. La conferenza di servizi, con i pareri necessari, si è chiusa. Il piano di bonifica tocca direttamente un’area “sondaggio”, riportata anche nel provvedimento autorizzativo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here