“Evitare i tagli del personale Tekra”, vertice in Comune: giunta pensa ad affidamento diretto

 
1
I lavoratori in municipio con gli assessori Robilatte e Di Stefano

Gela. Il numero di operai in servizio per Tekra non deve diminuire rispetto ai 125 previsti nel capitolato di appalto. I sindacati lo hanno ribadito nel corso di un vertice tenutosi a Palazzo di Città. I diciotto lavoratori a contratto sono stati licenziati. Il loro rapporto non è stato rinnovato. Anche questa sera, erano a Palazzo di Città. Il sindaco Lucio Greco e l’assessore all’ambiente Grazia Robilatte hanno avuto un confronto con i rappresentanti dei lavoratori. L’azienda pare intenzionata a mantenere solo i 98 dipendenti del passaggio di cantiere. Per i sindacalisti della Cgil Ignazio Giudice, Rosanna Moncada e Angelo Cagnes, un efficace servizio di raccolta rifiuti in città deve contare su una forza lavoro di almeno 150 unità. “Anche i lavoratori in servizio a Piazza Armerina devono rientrare”, aggiungono. Al momento, l’organico sarebbe del tutto sottodimensionato. Il confronto è solo all’inizio. Il segretario provinciale Usb Luca Faraci e i responsabili della Filas ribadiscono che non possono essere effettuati tagli, neanche tra i lavoratori a tempo determinato.

Sarà importante verificare l’esito della gara d’appalto per il servizio da un anno. Sul lotto di Gela non sono state presentate offerte, ma la prossima settimana verranno aperte le buste relative agli altri Comuni. Dopo tre procedure andate deserte, l’amministrazione comunale sembra orientata per l’affidamento diretto, ma di un appalto da oltre sei milioni di euro. Sarà inevitabile la valutazione del prefetto di Caltanissetta, al quale Greco e Robilatte intendono rivolgersi. L’amministrazione comunale sarebbe in contatto con la prefettura.

1 commento

  1. Dopo aumento del 50% della tari possiamo mantenerli questi 18 operai anche perché probabilmente sono quelli che ad ora hanno svolto la maggior parte del lavoro. Paghiamo cifre esorbitanti per un servizio che al contrario dovrebbe premiare chi con diligenza e scoscenza fa la differenziata…. ma tanto in un paese come Gela non importa! Scarsissima amministrazione e poveri noi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here