Furti all’ex casa albergo Eni, affievolite le accuse a due minori: condannati ad un anno

 
0

Gela. Fu soltanto un tentato furto. Si affievoliscono le accuse mosse a due giovanissimi, minori all’epoca dei fatti, e arriva la condanna ad un anno di reclusione ciascuno. Il verdetto è stato emesso dai giudici del tribunale minorile di Caltanissetta. Gli imputati, difesi dagli avvocati Davide Limoncello e Mariella Giordano, erano accusati di essere entrati all’interno dell’ex casa albergo Eni a Macchittella. Avrebbero cercato di portare via quanto possibile, compresa la rubinetteria. Alcuni residenti della zona, insospettiti, allertarono le forze dell’ordine che riuscirono a bloccare i due giovani.

Le difese, a fronte delle accuse di furto, hanno però sostenuto che gli imputati non riuscirono ad allontanarsi dal luogo con la refurtiva. L’iniziale contestazione è stata derubricata proprio in tentativo di furto, riducendo l’ammontare della pena, invece chiesta dal pubblico ministero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here