Giunta-bis, Morselli: “Vademecum è quello delle elezioni…Malluzzo? Ipotesi che viene da lontano”

 
0
Morselli ritiene che il "vademecum" per la nuova giunta debba essere quello delle elezioni

Gela. Il loro ruolo, negli equilibri dell’alleanza del sindaco Lucio Greco, continua ad essere strategico. I fedelissimi dell’avvocato attendono che sciolga la riserva, indicando la nuova composizione della sua giunta. Anche dall’assetto (rivisto) si capiranno i prossimi sviluppi politici. “Le consultazioni le ha condotte il sindaco – dice il capogruppo di “Un’Altra Gela” Giuseppe Morselli – ritengo che il vademecum da seguire debba essere quello delle elezioni, riconoscendo il ruolo di liste e componenti che hanno contribuito alla sua vittoria. L’Udc? E’ un partito che ha importanti riferimenti nazionali e regionali. Gli esponenti locali hanno deciso di sostenere il progetto del sindaco, ufficializzandolo prima della pronuncia sul ricorso che il centrodestra aveva presentato al Tar. Quindi, ritengo sia stata una decisione non per le poltrone. Se avessero annunciato l’adesione alla maggioranza dopo la sentenza del Tar, allora qualche sospetto lo avrei avuto. Se ci sarà spazio per l’Udc, che ben venga”. Morselli, che di Greco è uno dei consiglieri di riferimento, fa capire però che prima di aprire le porte della giunta all’Udc, bisognerebbe dare precedenza agli alleati originari. Tra i papabili in giunta, almeno in base ai rumors che si susseguono da settimane, c’è l’ex consigliere comunale Cristian Malluzzo, che tanti vedono come ipotesi riferibile allo stesso Morselli e al gruppo che aveva aderito a Sicilia Futura. “Onestamente, preferisco non parlare di nomine e di assessorati, non è questo il succo del discorso – aggiunge – Malluzzo? Non sarebbe una nomina chiesta oggi, ma viene da lontano”. Se Greco decidesse di rafforzare la componente “civica” della sua squadra, con Malluzzo e l’avvocato Giuseppe Licata (ritenuto molto vicino al primo cittadino ma anche al consigliere comunale Vincenzo Cascino), si amplierebbero i confini politici non toccati dai partiti.

Allo stesso tempo, una parte del gruppo che ha aderito a Sicilia Futura, adesso ha avuto mandato di organizzare Italia Viva, il partito fondato dall’ex premier Matteo Renzi. Giuseppe Ventura, ex consigliere comunale e assessore della giunta Fasulo, è stato indicato come coordinatore territoriale. E’ stato capogruppo di Sicilia Futura, durante la precedente consiliatura, condividendo il percorso con Malluzzo. “Italia Viva? Facciamo politica – conclude Morselli – e guardiamo a tutti gli sviluppi. Al momento, però, non siamo interessati a collocazioni di partito. Abbiamo sposato la linea del sindaco”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here