Giunta, Greco potrebbe chiudere il cerchio: “A giugno ci saranno novità”

 
0
Greco spiega che a giugno ci saranno novità sulla giunta

Gela. In questi ultimi giorni, anche se era ormai chiaro, il sindaco Lucio Greco ha ufficializzato l’addio a qualsiasi interlocuzione politica con il Partito democratico, che due anni fa lo sostenne alle amministrative. Le strade si erano già divise lo scorso anno e le durissime polemiche degli ultimi giorni sembrano aver confermato che non ci sarà possibilità di un ritorno indietro. Con i dem che ormai sono all’opposizione e sondano i rapporti con il Movimento cinquestelle, al primo cittadino toccherà chiuderà il cerchio della sua giunta. Partiti come Forza Italia, Udc e Italia Viva, appaiono piuttosto ben radicati nella compagine di governo della città e Greco potrebbe decidere di ripartire da un’alleanza comunque abbastanza rivista rispetto a quella del 2019. L’avvocato, tra le altre cose, ha cercato di sondare il campo, con mini consultazioni. I nervi scoperti rimangono e ci sono gruppi che vogliono capire quali intenzioni, politiche e amministrative, abbia l’avvocato. Tra tutti, i consiglieri di “Liberamente” sembrano quelli meno convinti, mentre Greco pare poter contare su un nucleo ormai piuttosto consolidato, che mette insieme “Una Buona Idea”, l’Udc, Italia Viva (anche se i renziani non hanno rappresentanza all’assise civica), “Impegno Comune” e il suo gruppo di riferimento, ovvero “Un’Altra Gela”. Anche i forzisti sembrano intenzionati a rinnovare il patto con Greco e le interlocuzioni con il deputato regionale Michele Mancuso sono decisamente avviate. Addirittura, c’è chi ipotizza che Greco si stia spostando, con molta convinzione, proprio verso la sua area politica di sempre, quella di centrodestra. “La giunta? Nel mese di giugno ci saranno novità”, spiega il sindaco, senza dare altri particolari.

“Ci sono tante cose sulle quali stiamo lavorando – dice ancora – lo stiamo facendo in silenzio. Sì, stiamo lavorando anche sulla composizione della giunta e quando tutto sarà definito, ne daremo certamente comunicazione”. L’avvocato quindi potrebbe concludere il giro politico, in una fase comunque sempre molto complessa e con due opposizioni, a questo punto, pronte a non mollare su nulla. Da un lato, c’è il gruppo di centrodestra (anche se la situazione potrebbe essere in evoluzione), che con Greco è decisamente ai ferri corti e si fanno sentire le tante ruggini del passato; dall’altro, ormai sembra piuttosto evidente che dem e grillini vogliano lavorare per un progetto che vada oltre l’attuale amministrazione, ponendosi come primo obiettivo il banco di prova delle regionali del prossimo anno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here