“Greco aiutato poco dalla sua maggioranza”, Ascia: “Pd non è interessato ai posti”

 
0
Ascia vede una maggioranza che non riesce a proteggere il sindaco

Gela. Una macchina amministrativa ancora troppo “lenta”, anche per carenze di personale, e un “cambiamento che ad oggi non si è visto”. La dem Alessandra Ascia sintetizza così le risultanze della cura Greco, almeno fino ad ora. Il consigliere comunale del Pd non esclude nessuna eventualità politica. “Un ritorno del Pd in giunta? Deve essere il sindaco a decidere. Se vuole rafforzare la sua maggioranza, dovrà scegliere chi vorrà accanto a sé per portare avanti il progetto amministrativo – spiega – il Pd non è in maggioranza, non è cambiato nulla. Far parte di una maggioranza, comunque, non significa avere un posto in giunta, ma condividere e sostenere un progetto. Non ci interessano i posti ma portare risultati alla città. E’ innegabile che il Partito Democratico abbia sostenuto Greco in campagna elettorale. Tocca a lui valutare e anche il suo gruppo di maggioranza dovrà essere d’accordo. La maggioranza deve essere compatta”. Le parole del consigliere democratico non suggellano nessuna intesa, più o meno nascosta, ma fanno comunque intendere che l’assetto attuale dei pro-Greco non garantisce la protezione politica necessaria. “Gli elettori votano per un sindaco e per i consiglieri – continua – il primo cittadino ne risponde sempre, in qualsiasi situazione. E’ inevitabile. Poi, tocca alla maggioranza aiutarlo. Mi pare che questa maggioranza lo aiuti e lo difenda poco. Se la vuole rafforzare, un motivo dovrà pur esserci. Quello che sta accadendo al governo nazionale? Non penso che le dinamiche governative avranno necessariamente risvolti a livello locale”. Ascia non si sbilancia, ma traccia i contorni politici di una maggioranza ancora distante dall’essere decisiva. Anche la capacità di incidere, secondo la dem, è tutt’altro che spiccata.

“La politica non sta riuscendo a gestire una macchina amministrativa che va male – conclude – tutto questo si riversa sugli atti. Bisogna invece farsi trovare pronti, soprattutto sui finanziamenti. Altrimenti, sarà come negli ultimi venti anni, con tante occasioni perse”. Sembra permanere una certa diffidenza reciproca nel rapporto tra il Pd e il sindaco, interrottosi lo scorso anno. Greco e i dem, però, potrebbero anche riservare colpi a sorpresa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here