Greco-FI, verso un nuovo patto politico: questa mattina incontro a Palazzo di Città

 
0
Greco e Mancuso (immagini di repertorio)

Gela. Annunciato da tempo, ma spesso rinviato, questa mattina il sindaco Lucio Greco avrà un incontro con una delegazione di Forza Italia. Ieri sera, un giro di chiamate ha consentito di incastrare gli impegni ufficiali. Ci saranno il deputato Michele Mancuso e i vertici locali del partito, ad iniziare dal commissario Vincenzo Pepe e dai consiglieri comunali. Greco e i forzisti cercheranno di mettere a posto gli ultimi particolari per riconfermare un patto politico, che non pare affatto traballare. Mancuso e gli azzurri hanno sempre fatto capir di voler proseguire sul solco delle amministrative di due anni fa, anche con un ruolo politicamente più consistente in giunta. L’obiettivo del secondo assessorato, del resto, non è stato messo in soffitta, anzi. Forza Italia, da subito, ha alzato il muro contro un eventuale rientro in giunta del Pd e sul patto ufficiale con Italia Viva ha sollevato una questione di “metodo” nelle scelte, tanto che i consiglieri del partito si sono uniti alla fronda “critica” della maggioranza. Sono trascorse ormai alcune settimane dalla protesta plateale, inscenata in consiglio comunale, e i forzisti, se ci saranno tutte le garanzie del caso, sembrano intenzionati a non fare passi indietro, rimanendo in giunta. L’intenzione sembra proprio quella di poter pesare di più sulle scelte amministrative, facendo leva sulla fedeltà politica fino ad oggi garantita dal partito. Greco non ha mai nascosto di aspettarsi tanto dai partiti che lo sostengono, visti come collegamenti politici con Palermo e Roma.

E’ chiaro che l’intesa, oltre agli obiettivi programmatici, non potrà trascurare la corsa verso le regionali del prossimo anno, con il deputato Mancuso che sembra essere tra i forzisti, che più di altri, possa ambire ad un nuovo tentativo per l’Ars, dopo quello che gli consentì di avere la meglio nell’allora gara interna con l’ex forzista Pino Federico. Gli azzurri e Greco sembrano andare verso la riconferma del patto, salvo sorprese (per ora piuttosto improbabili).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here