I “civici” di Greco si rompono, Iaglietti lascia “Una Buona Idea”

 
0
Trainito e Costa rivendicano il ruolo di "Gela città normale" che ha portato in consiglio Diego Iaglietti

Gela. La “crisi” tra i civici che sostengono il sindaco Lucio Greco produce le prime conseguenze. Al termine di un incontro tenutosi questa mattina, il gruppo politico “Gela città normale” ha deciso di lasciare “Una Buona Idea”, che si rifà soprattutto al vicesindaco Terenziano Di Stefano. Il consigliere Diego Iaglietti entrerà a far parte del gruppo misto, in quota al movimento che guarda all’imprenditore Francesco Trainito e all’ex assessore Ugo Costa. “Gela città normale” rimane in maggioranza, ma con tanti distinguo. “Durante  le  scorse elezioni  abbiamo  contribuito alla  formazione  della  lista  “Una Buona  Idea”, candidando all’interno diversi  componenti  che  hanno consentito,  in maniera  determinante  e  senza  ragionamenti egoistici,  il raggiungimento della  soglia  del cinque per cento,  addirittura  permettendo  alla  lista  di  ottenere  circa treminal voti ed eleggere  tre  consiglieri comunali,  tra  cui  l’ingegnere Diego Iaglietti  che  è risultato il primo degli eletti  nella  lista. Mai  nessuno  ha  messo  in  dubbio  l’incarico  assessoriale,  con  delega  di vicesindaco,  di  Terenziano  Di Stefano – spiegano – anzi, nei  diversi  momenti  di  tensione pre-elettorale  questa  componente  ha  preteso  l’indicazione  di  Di  Stefano”. Per il gruppo, come già ribadito a questa testata, serve un cambio di rotta dell’amministrazione, a partire dalle deleghe. “Gela  città  normale”  ritiene  che  l’amministrazione  comunale  debba completarsi con  la  nomina  dei  due  assessori  mancanti e  non  per  la  pretesa di una  posizione,  ma  per  garantire  una  migliore  gestione  di  ogni  singola ripartizione,  cosa  che  oggi  non  avviene,  avendo  caricato  alcuni  assessori  di troppe  deleghe  importanti –  continuano – a  tal fine  riteniamo che  vadano rimodulate  tutte  le  deleghe  alla  luce dell’inserimento  dei  nuovi assessori.

Se  ciò  viene  scambiato  per  una richiesta  di assessorato  da  parte  della  nostra  componente  è  volutamente frainteso,  lo  abbiamo sempre  dimostrato sin dalla  prima  indicazione, proprio  dell’assessore  Di Stefano”. Non ci sarà nessun incontro tra i due gruppi. “Gela città normale” ha già dato mandato a Iaglietti di aderire al gruppo misto. “Considerato che “Gela città normale” viene visto, dai vertici di” Una buona idea”, come un corpo estraneo non appartenente al movimento, ripudiandone i rappresentanti, preso atto di tutto ciò – concludono – non rimane altro che lasciare il gruppo consiliare di “Una buona idea”. Il consigliere Diego Iaglietti, alla prossima seduta di consiglio comunale comunicherà ufficialmente l’adesione al gruppo misto come “gruppo misto-Gela città normale”, rimanendo in maggioranza in maniera leale con il sindaco Greco, considerando il gruppo consiliare di “Una Buona Idea” come un ottimo alleato di coalizione, riconoscendogli un ruolo fondamentale fin dall’inizio della campagna elettorale. Sperando che la chiusura di questa diatriba, inutile e sterile, possa portare l’attenzione di tutte le forze politiche ai veri problemi che attanagliano la nostra città, dando spinta a quell’azione amministrativa promessa durante la campagna elettorale e per la quale ci si è candidati e spesi in prima persona. Questo è un auspicio, affinché tutti possano lavorare di più, non considerando gli alleati come possibili avversari politici nelle future competizioni elettorali, più o meno lontane”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here